The Sandman: Neil Gaiman ha raccontato che un noto scrittore ha rifiutato la sua idea iniziale

Il famoso scrittore, sceneggiatore e fumettista britannico ha spiegato che, prima di andare dalla DC, ha provato a vendere il suo prodotto ad un altro.

The Sandman è un vero e proprio mondo fumettistico creato dal celebre Neil Gaiman (Stardust, American Gods) dal 1988 al 1996, uno dei prodotti più influenti fine del secolo scorso, che è riuscito a vincere svariati premi letterari. Questa saga fantasy che ha fatto la fortuna della linea Vertigo della DC e che in seguito ha portato altre realizzazioni collegate come tanti spin-off fumettistici e una recente serie televisiva che è stata pubblicata recentemente su Netflix. Una vera e propria fortuna che, a quanto pare, all’inizio non doveva essere nelle mani di Detective Comics, ma di un altro influente personaggio.

The Sandman Cinematographe.it

The Sandman è arrivato su Netflix il 5 agosto 2022

In una recente video intervista pubblicata da Netflix, infatti, lo stesso Neil Gaiman ha svelato che inizialmente ha proposto Sandman a George R. R. Martin, il noto scrittore fantasy famoso per Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, per far parte dell’antologia di racconti e romanzi facenti parte dell’universo di Wild Cards, creato proprio da Martin in collaborazione con alcuni autori di fantascienza del Nuovo Messico. Arrivati a questo punto, quindi, è ovvio che l’artista britannico è grato proprio al creatore dei 7 Regni per aver rifiutato la sua proposta.

Non è stata la decisione migliore che ho preso nella mia carriera di editore, quando mi hai proposto Sandman per la mia serie Wild Cards, e l’ho rifiutato. E poi l’hai portato alla DC, ed eccoti qui con […] una serie televisiva, e tutti quei fumetti, e graphic novel, e premi, e tutto il resto.

Che dire? George R. R. Martin si sta ancora pentendo della scelta di non aver approvato Sandman, mentre non è facile quantificare quanto ci avrebbe rimesso Neil Gaiman, ma è davvero improbabile che avrebbe ottenuto benefici facendo diventare la sua opera un semplice tassello di un altro mondo fantascientifico.

Leggi anche The Sandman ha un formato errato? Netflix risponde alle lamentele sull’aspetto della serie

Fonte: Tudum

Articoli correlati