Chris Evans, Captain America, cinematograph

L’attore che ha interpretato fino ad oggi Captain America ha parlato con Entertainment Tonight. Ecco cosa ha rivelato Chris Evans

L’anno prossimo il Marvel Cinematic Universe in continua espansione farà la sua prima incursione nello spazio televisivo, poiché i Marvel Studios produrranno diversi show TV per il prossimo servizio di streaming Disney +.

The Falcon and the Winter Soldier: il concept di Falcon è fedele ai fumetti

Questi spettacoli avranno il budget e i cast stellari dei film Marvel destinati al grande schermo, ma saranno in grado di dedicare più tempo a concentrarsi sui singoli personaggi e a diffondere storie che si svolgono in un lungo periodo di tempo. La prima di queste serie in uscita sarà The Falcon and the Winter Soldier, che riunirà Sam Wilson e Bucky Barnes.

MCU: Chris Evans sul suo eventuale ritorno e qualche notizia da Disney+

Diversi fan si chiedono se la serie includerà anche una presenza speciale: quella dell’originale Captain America interpretato da Chris Evans. Durante il tour promozionale di Knives Out l’attore è stato interpellato a riguardo ed ha risposto in questo modo:

No, probabilmente no. Voglio dire, è difficile dire addio e buonanotte. Potevano esserci milioni di modi coi quali l’esperienza con la Marvel sarebbe potuta andare male, ed invece non è stato così. E dopo aver fissato una fine in maniera così bella, sarebbe vergognoso rovinarla con un ritorno senza che ci sia dietro qualcosa di veramente unico. Perciò, per ora, bisogna solo essere contenti per come è stato bello il finale di quest’avventura.

Insomma, probabilmente le porte non sono chiuse per un ritorno speciale nel Marvel Cinematic Universe, ma al momento Steve Rogers non comparirà in The Falcon and the Winter Soldier, o in altri progetti dell’MCU.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto