The Black Tapes Cinematographe.it

NBC ha messo in scena un dramma sovrannaturale basato sul podcast The Black Tapes, dal co-creatore di Emerald City Matthew Arnold, dai creatori del podcast Paul Bae e Terry Miles, Entertainment 360 e Universal TV

Scritto e prodotto da Arnold, Bae e Miles, l’adattamento The Black Tapes segue le indagini di un giornalista sui misteri soprannaturali inspiegabili catturati su nastro da uno scienziato scettico. Ogni settimana i due intraprendono un viaggio esplorando i fantasmi letterali e figurativi che perseguitano entrambi.

Prodotto esecutivamente di Guymon Casady e Ben Forkner per 360 Productions. Universal TV è lo studio dietro al progetto. Nel podcast, l’ospite Alex Reagan narra una storia di finzione in stile non narrativa su più episodi, utilizzando un formato che è stato confrontato con Serial. La storia inizia come una biografia del ricercatore paranormale Dr. Richard Strand, uno “scettico evangelico” in una missione per sfatare tutte le pretese del soprannaturale. Reagan si interessa alla sua collezione di casi irrisolti, che inizia a chiamare i suoi Black Tapes, e il podcast si evolve in un’esplorazione di questi casi, della cultura paranormale e della misteriosa vita del Dr. Strand.

Con 41,5 milioni di download fino ad oggi, il podcast The Black Tapes si colloca costantemente nella classifica iTunes Arts di Apple nella top 10 in America e nei primi 50 in Canada, Australia e Regno Unito. Questo, nonostante il fatto che non venga pubblicato nuovo episodio da oltre un anno. (Apple classifica i podcast in base al tasso di nuovi abbonamenti, non ai download complessivi). Arnold ha co-creato la serie drammatica Emerald City, trasmessa per una stagione su NBC, e ha creato Siberia, anch’essa trasmessa per una stagione su NBC nel 2013.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE