Stranger Things – Stagione 3: Finn Wolfhard promette eccitanti avventure

Finn Wolfhard riflette sulla terza stagione di Stranger Things, facendo dei paragoni con le due stagioni precedenti della serie Netflix.

Secondo Finn Wolfhard, la nuova stagione di Stranger Things avrà un tono diverso e più entusiasmante rispetto alle precedenti

Una delle chiavi del successo di Stranger Things è che offre agli spettatori una vasta gamma di toni e generi nel corso della sua narrazione complessa. Da una scena all’altra, gli spettatori sono stati accontentati con l’horror, la fantascienza, la commedia, i sentimentalismi, il tutto sullo sfondo di un’ambientazione nostalgica.

L’attesa terza stagione della serie si svolgerà durante l’estate e porterà delle nuovissime dinamiche. Secondo quanto riportato da uno degli attori dello show, Finn Wolfhard, la nuova stagione non solo ripresenterà ai fan tutti i generi che amano, ma i creatori si sono spinti oltre ogni limite, dando alla serie una delle migliori sceneggiature.

Stranger Things 3: il cast promette una stagione incredibile

La prima stagione si concentrava di più sull’aspetto avventuriero e sul divertimento, la seconda stagione era più sull’aspetto horror” ha condiviso Wolfhard con Pilot TV magazine. “La terza stagione è tutto, c’è il divertimento della prima stagione e l’horror della seconda. Penso sia la migliore sceneggiatura dei Duffer [i creatori]. E noi siamo anche diventati attori migliori“.

Ecco il tweet in cui è riportata l’intervista esclusiva rilasciata da Finn Wolfhard a Pilot TV magazine:

Articoli correlati