Stranger Things: tutto ciò che sappiamo sullo spin-off della serie Netflix

Tutto quello che al momento sappiamo sul già annunciato spin-off di Stranger Things.

Probabilmente nemmeno il più ottimista avrebbe prospettato per Stranger Things un successo di siffatte proporzioni. La serie tv ambientata negli anni ’80 si è addirittura trasformata in un fenomeno culturale su scala planetario. Dati gli eccellenti numeri di ascolto, Netflix non poteva di certo lasciarsi sfuggire coloro che hanno reso tutto ciò possibile, ossia i creatori dello show.

Le prime anticipazioni sullo spin-off

Un'immagine di Stranger Things

Negli ultimi tempi il colosso dello streaming di Los Gatos ha annunciato in veste ufficiale la costituzione da parte di Matt e Ross Duffer (meglio conosciuti come i fratelli Duffer), i padri artistici ed executive producer di Stranger Things, di una società di produzione chiamata Upside Down Pictures, attraverso la quale svilupperanno progetti cinematografici e televisivi, in quanto parte dell’intesa stipulata con l’azienda dalla grande “n” rossa.

Il nome conferito al progetto, Upside Down (l’equivalente del sottosopra, dove ha luogo una parte importante della storia di ST), la dice lunga sul ruolo di rilievo che Stranger Things conserverà nei prossimi anni. Allo stato attuale è in via di definizione un serie spin-off live-action e un nuovo spettacolo teatrale ambientato nel mondo e nella mitologia del franchise. Inoltre, sarebbero in cantiere delle rappresentazioni non direttamente associate alla popolare saga di fantascienza, il cui filone narrativo principale terminerà con la season 5.

Per chiunque sia appassionato di Stranger Things, dopo aver terminato la quarta stagione, sorge un interrogativo spontaneo: di cosa parlerà lo spin-off? Chi saranno i protagonisti e quali personaggi di ST vi compariranno? Le domande andrebbero avanti all’infinito, ma proviamo a fare il punto della situazione. Tanto per cominciare, esso non seguirà il dramma originale.

Ospiti nel podcast Happy Sad Confused, i Duffer Brothers hanno rilasciato delle interessanti dichiarazioni in merito. Hanno letto varie voci circa uno SO su Undici, uno su Dustin e Steve e altro ancora. La verità? Nulla di ciò è vero. Non ne sono interessati in quanto ci hanno già pensato. Hanno passato un sacco di ore a esplorare gli sbocchi narrativi e sentono sia giunto il momento di ampliare i confini. Pertanto, le caratteristiche saranno ben differenti. Tuttavia, stando ai creator di Stranger Things lo spin-off ne seguirà la sensibilità di narrazione, pur contraddistinto da volti nuovi.

Stranger Things - Cinematographe.it

Matt Duffer ha sottolineato come la trama si collegherà all’universo di ST, ma in realtà riguarderà principalmente il modo in cui la stanno proponendo. In buona sostanza, permane un fitto alone di mistero, ma i fratelli Duffer hanno dichiarato a Variety che l’attore Finn Wolfhard è riuscito a prevedere la futura evoluzione dell’opera.

Hanno un’idea per uno spin-off di cui ne sono “super entusiasti”, non spifferata a nessuno né messa nero su bianco. Secondo loro tutti, incluso Netfix, resteranno sorpresi quando la sveleranno perché si allontana parecchio da ST. Eppure, in qualche maniera Finn Wolfhard (interprete di Michael “Mike” Wheeler) ci ha pienamente preso sui temi che andranno ad affrontare. Comunque, fatta eccezione per lui, nessun altro ne è al corrente!

Leggi anche Stranger Things 5 e quell’indizio nel dipinto di Will: il drago Borys sarà la nemesi della nuova stagione?

Articoli correlati