Our Flag Means Death 2 si farà! La serie di Taika Waititi è stata rinnovata

HBO Max ha rinnovato la serie di Taika Waititi sui pirati per una seconda stagione

La serie sui pirati Our Flag Means Death tornerà con una seconda stagione, è ufficiale! HBO Max ha rinnovato la commedia del creatore-showrunner David Jenkins, dell’EP/star Taika Waititi e del produttore esecutivo Garrett Basch.

Our Flag Means Death – che ha debuttato lo scorso 3 marzo – è vagamente basato sulle avventure dell’aspirante pirata del 18° secolo Stede Bonnet (Rhys Darby). Ecco la logline: “Dopo aver scambiato la vita di un gentiluomo per uno dei bucanieri più spavaldi, Stede è diventato capitano della nave pirata Revenge. Lottando per guadagnarsi il rispetto del suo ribelle equipaggio, le fortune di Stede sono cambiate dopo un fatidico incontro con il famigerato Capitan Barbanera (Waititi). Con loro immensa sorpresa Stede e Barbanera, completamente diversi, hanno trovato qualcosa di più dell’amicizia in alto mare… hanno trovato l’amore. Ora devono sopravvivere”. Oltre a Darby e Waititi, l’ensemble della prima stagione include Nathan Foad, Samson Kayo, Vico Ortiz, Ewen Bremner, Joel Fry, Matt Maher, Kristian Nairn, Con O’Neill, Guz Khan, David Fane, Rory Kinnear, Samba Schutte, Nat Faxon, Fred Armisen e Leslie Jones.

Our Flag Means Death

Our Flag Means Death 2: un rinnovo molto sperato

“Siamo così felici di riportare questa serie davvero unica nel suo genere!” ha dichiarato Sarah Aubrey, Head of Original Content di HBO Max, in una dichiarazione. “Ci congratuliamo con David, Taika, Rhys e l’intero cast e la troupe di talento, e ringraziamo i fan dello show per averlo abbracciato con tutto il cuore”.

Lo showrunner David Jenkins ha aggiunto: “Abbiamo sentito che lo spettacolo era speciale mentre lo stavamo realizzando, ma l’abbraccio a braccia aperte dei fan degli abitanti di Revenge rende l’ingresso in una seconda stagione ancora più dolce. Grazie al nostro team di HBO Max, ai nostri produttori esecutivi e al nostro pubblico estremamente entusiasta per aver reso possibile un altro viaggio in questo mondo”.

Fonte: Deadline

Articoli correlati