Obi-Wan Kenobi: uno sceneggiatore spiega come la sua trilogia di film è diventata una serie

Stuart Bettie, in una recente intervista, ha raccontato che il copione del nuovo show di Disney+ vede come spina dorsale il copione che aveva pensato sul grande schermo.

Obi-Wan Kenobi è la nuova serie del mondo di Guerre Stellari dedicata interamente ad uno dei personaggi più amati di Star Wars, il potente maestro di Luke Skywalker ed ex mentore di Anakin Skywalker. Lo show, che si è concluso da poco su Disney+, non ha incontrato giudizi positivi da tutta la critica e il pubblico, con molti che hanno affossato il prodotto diretto da Deborah Chow. Vedendo l’opera è sicuramente evidente una cosa: la realizzazione televisiva rivela uno spirito cinematografico originario, come se il prodotto fosse concepito inizialmente con una forma del tutto differente da quella che abbiamo visto sulla piattaforma streaming de La Casa di Topolino.

Obi-Wan Kenobi è arrivata su Disney+ a fine maggio 2022

E in effetti, è stato spiegato tutto dallo sceneggiatore Stuart Bettie, artista noto per aver lavorato allo script di Collateral (2004), La maledizione della prima luna (2003), G.I. Joe – La nascita dei Cobra (2009) e molto altro. In una recente intervista per The Direct, proprio Bettie ha raccontato che inizialmente Obi-Wan Kenobi era stato concepito come una trilogia filmica che doveva appartenere agli spin-off cinematografici raccolti sotto l’etichetta A Star Wars Story come Rogue One (2016) e Solo (2018). Purtroppo però, dopo il fallimento del titolo su Han, il progetto è naufragato ed è stato inglobato in quella che è poi divenuta un’opera del piccolo schermo. In particolare, le due ore del primo film sono diventate tutta la serie che abbiamo visto in questi giorni. Di seguito trovate le sue parole nel dettaglio.

Joby [Harold, showrunner di Obi-Wan] è venuto e ha preso i miei script e li ha trasformati da due ore in sei”, ha detto Beattie. Quindi, non ho lavorato affatto con loro, ho solo avuto il merito degli episodi perché era tutta roba mia.

Lo sceneggiatore ha poi spiegato che la trilogia doveva rappresentare in qualche modo un percorso che conduceva ai passaggi finali del personaggio di Obi-Wan Kenobi, che si sacrifica all’interno di Una nuova speranza ed in particolare una sua progressiva accettazione della mortalità. Considerando che tutto questo è rimasto incompiuto, ci auguriamo che possa confluire in ulteriori due stagioni della serie, che ricordiamo essere arrivata su Disney+ il 27 maggio 2022 e si è conclusa il 22 giugno.

Leggi anche Obi-Wan Kenobi: Ewan McGregor spiega l’assenza di un personaggio chiave

Articoli correlati