Obi-Wan Kenobi, la protagonista Moses Ingram e il profilo di Star Wars rispondono agli insulti razzisti

La serie ha debuttato su Disney+ il 27 maggio.

Sono passati pochi giorni dall’esordio di Obi-Wan Kenobi su Disney+ (per la precisione il 27 maggio) e sulla protagonista Moses Ingram sono già piovuti decine e decine di attacchi razzisti. L’attrice interpreta l’Inquisitore Reva che vediamo nei primi episodi della serie a caccia di Obi-Wan per entrare nelle grazie di Anakin Skywalker/Darth Vader. Di fronte ai messaggi razzisti ricevuti è stata la stessa attrice a rispondere con un video postato su Instagram. Di seguito potete leggere le parole dell’attrice.

Le parole dell’attrice e il tweet dell’account di Star Wars

Per farla breve, ci sono centinaia di questi. Centinaia [l’attrice ha mostrato screenshot di messaggi contenenti minacce e razzismo]. E ho pure visto quelli di voi che si sono schierati dalla mia parte e significa davvero un sacco per me perché, sapete, non c’è niente che si possa fare a riguardo. Non c’è niente che si possa fare per fermare questo odio. Metto addirittura in discussione quello che sto facendo proprio in questo momento, qui davanti a voi, a dirvi che cosa sta succedendo. Non lo so. Davvero. Ma credo che la cosa che mi urta è questa specie di sensazione che sento dentro di me. Questo sentimento di cui nessuno mi ha parlato, ma che devo accettare. Devo semplicemente seppellirlo. Ma io non sono fatta così. Per questo sono qui, per ringraziare le persone che hanno speso una parola per me nei commenti e in quegli altri luoghi in cui non voglio infilarmi. Per tutti gli altri, siete strani“.

Ci sono più di 20 milioni di specie senzienti nella galassia di Star Wars, non scegliete di essere razzisti“. Un tweet breve, quello del profilo ufficiale di Star Wars, ma dal contenuto chiaro, molto chiaro.

Leggi anche Obi-Wan Kenobi, di chi è la voce italiana di Darth Vader?

Articoli correlati