Marvel Studios ghost rider cinematographe.it

I Marvel Studios stanno lavorando molto perché venga data piena inclusività nelle sue produzioni

Tuttavia i Marvel Studios sono stati recentemente attaccati proprio perché accusati di mancanza di inclusività non davanti, ma dietro lo schermo. Dietro le quinte, nel backstage, cioè. È di pochi giorni fa l’attacco dell’attore che interpreterà il nuovo Captain America, Anthony Mackie, che ha detto di come non ci fossero persone di colore a lavorare nel dietro le quinte delle produzioni MCU alle quali ha partecipato finora.

E a lui si unisce anche l’interprete di Ghost Rider (lo abbiamo visto in Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.), Gabriel Luna, che ha sottolineato quanto – nonostante i fan siano rimasti entusiasti della sua interpretazione di Robbie Reyes – sia rimasto deluso dal fatto che al suo personaggio non sia stata data una serie “solo”. Secondo lui è stata persa una grande occasione per permettere ad un latino di avere un ruolo di spicco in un prodotto seguitissimo a marchio Marvel. Le sue parole non nascondono la delusione, che è anche la delusione di un nutrito gruppo di fan che avrebbero voluto vedere il personaggio in numerose altre avventure:

Amen [Anthony Mackie]. Pensare che eravamo proprio sul trampolino di lancio con Ghost Rider e non siamo ancora riusciti a farlo

Queste le parole di Luna su Twitter, che rispondeva a Mackie. Ha poi continuato col criticismo verso i Marvel Studios dicendo:

Un’opportunità persa. Avremmo potuto avere un personaggio messicano-americano in un mondo in cui i film con il ruolo del latino (protagonista), rappresentano meno del 3%.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE