Le star de Il Signore degli Anelli affrontano le critiche razziste al cast de Gli Anelli del Potere: “Qui siete tutti benvenuti”

Gli Hobbit della trilogia originale - Elijah Wood, Sean Astin a Dominic Monaghan e Billy Boyd - hanno espresso il loro supporto ai colleghi della serie Prime Video.

Gli attacchi e i commenti razzisti nei confronti di parte del cast de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere non si sono placati nemmeno dopo la messa in onda dei primi due episodi della serie. Ad essere contestata, in particolare, è la scelta di inserire all’interno della narrazione hobbit, elfi e nani di colore, i quali – a detta degli haters – non sarebbero assolutamente in linea con quanto descritto da Tolkien. Dopo le dichiarazioni di alcuni membri del cast – fra cui Ismael Cruz Córdova e Lenny Henry – e di sostenitori “esterni” – primi fra tutti Neil Gaiman e Whoopi Goldberg – a scendere in campo sono le star della trilogia originale. Gli interpreti degli hobbit de Il Signore degli AnelliElijah Wood (Frodo), Sean Astin (Sam), Dominic Monaghan (Merry) e Billy Boyd (Pipino) – hanno infatti condiviso degli esplicativi post di supporto su Twitter.

Il Signore degli Anelli Gli Anelli del Potere - Cinematographe.it

Il Signore degli Anelli – Gli Hobbit della trilogia “originale” a supporto del cast de Gli Anelli del Potere

Dopo la confessione di Ismael Cruz Córdova, il quale ha ammesso di aver ricevuto “messaggi di puro e feroce odio” per il ruolo dell’elfo Arondir, le star de Il Signore degli Anelli hanno deciso di schiararsi a sostegno dei colleghi protagonisti de Gli Anelli del Potere. E così Elijah Wood ha condiviso su Twitter una foto che lo ritrae insieme a Dominic Monaghan e Billy Boyd mentre indossano una maglietta raffigurante orecchie delle diverse razze del mondo di Tolkien – uomini, elfi, nani ed hobbit – e una scritta in elfico, che può essere tradotta come “Qui siete tutti i benvenuti”. Sean Astin – il quarto hobbit della compagnia – ha poi condiviso una propria foto con indosso un cappellino con la stessa immagine e scritta.

Nel frattempo lo stesso cast de Gli Anelli del Potere ha condiviso una dichiarazione di solidarietà verso i colleghi – oltre a Henry e Córdova è finita al centro del mirino anche Sophia Nomvete, interprete di Disa:

Noi, il cast de Gli Anelli del Potere, siamo uniti in assoluta solidarietà contro il razzismo, le minacce, le molestie e gli abusi implacabili cui sono sottoposti quotidianamente alcuni dei nostri colleghi di colore. Ci rifiutiamo di ignorarlo o tollerarlo. J.R.R. Tolkien ha creato un mondo che, per definizione, è multiculturale. Un mondo in cui popoli liberi di razze e culture diverse si uniscono, comunemente, per sconfiggere le forze del male. Gli Anelli del Potere lo riflette. Il nostro mondo non è mai stato tutto bianco, la fantasia non è mai stata tutta bianca, la Terra di Mezzo non è tutta bianca. I BIPOC [neri, indigeni e persone di colore] appartengono alla Terra di Mezzo e sono qui per restare.

Articoli correlati