House of the Dragon, Matt Smith sulle scene di sesso: “non pensate alla moderna moralità”

Troppi incesti in House of the Dragon? Alcune scene di sesso sono state criticate e la risposta di Matt Smith non si è fatta attendere!

La prima stagione di House of the Dragon è giunta a conclusione, ma i lavori sulla prossima sono già ben avviati. In attesa di scoprire cosa riserverà il futuro di Westeros alla casata Targaryen, uno dei protagonisti della serie HBO del momento racconta i retroscena e i suoi pensieri sulle scene di sesso presenti nella serie che, proprio come successo con il suo predecessore Il Trono di Spade, non si fanno certo desiderare!

Leggi anche House of the Dragon ha troppe scene di sesso? Secondo Matt Smith hanno esagerato!

Il Daemon Targaryen di Matt Smith è senza alcun dubbio uno dei personaggi preferiti dei fan. Complice il carisma dell’attore e l’innegabile fascino del pericoloso principe, Daemon ha lasciato una grossa impronta nel cuore degli spettatori. Tuttavia, la sua presenza nello show non è stata esente da critiche.

Troppi incesti in House of the Dragon? Alcune scene di sesso sono state criticate, nonostante ci sia un precedente

House of the Dragon Matt Smith - Cinematographe.it

Una delle scene più controversie di House of the Dragon in cui è coinvolto il personaggio di Matt Smith è quella in cui ha alcuni discutibili intrallazzi con la sua giovane nipote Rhaenyra Targaryen (in precedenza interpretata da Milly Alcock). Lo zio poi sposa la nipote una volta divenuta adulta.

Questo genere di relazioni non sono certo una sorpresa per i fan del mondo creato da George R.R. Martin, in quanto l’incesto è “all’ordine del giorno” nella serie prequel Il Trono di Spade. Nonostante questo precedente, gli spettatori sono comunque rimasti turbati del fatto che i Targaryen si sposano tra di loro per mantenere puro il loro sangue. Ma è un fatto così strano per la famiglia più potente di Westeros?

In un’intervista per il Los Angeles Times Matt Smith ha parlato delle sue scene di sesso nella serie fantasy: Sono disgustose? È difficile dirlo. Devi metterle continuamente in discussione. Ma devi anche dimenticarti della moderna moralità. È un momento storico diverso. È una storia e la storia richiede che questi due personaggi lo facciano. Quindi lo fai. Ma penso che siamo stati fortunati con Clare Kilner, la regista [dell’episodio intitolato King of the Narrow Sea ndr]. Ha gestito le scene di sesso così come avrei voluto”.

Articoli correlati