Halo: Pablo Schreiber si è sentito sotto pressione nel ruolo di Master Chief

Per Pablo Schreiber, indossare l'elmo di Master Chief in Halo è stata una vera sfida. I fan potranno ammirare la sua prova dal 24 marzo.

Avere la possibilità di interpretare un personaggio iconico come il protagonista di Halo è sicuramente un onore, ma per Pablo Schreiber ha rappresentato anche una responsabilità di cui ha sentito tutto il peso

Nella serie Halo, tratta dall’omonima esclusiva targata Microsoft, Pablo Schreiber incarnerà uno dei personaggi più amati dai videogiocatori ovvero Master Chief. Con il volto costantemente coperto da un elmo futuristico, il personaggio è il prototipo del guerriero perfetto e sicuramente dare vita a una simile icona porta con sé una dose di aspettative da parte dei fan che potrebbero mettere a dura prova i nervi di qualsiasi interprete.

Intervistato da The Hollywood Reporter, Pablo Schreiber ha spiegato come sia stato difficile calarsi nei panni di un personaggio così enigmatico, già visto in azione nel trailer ufficiale. Se infatti l’alone di mistero che circonda il soldato è funzionale nel momento in cui si mette mano al joypad o alla tastiera per giocare, quello stesso tratto diviene un ulteriore ostacolo quando si tratta di fare breccia nella personalità di un ruolo in qualità di attore. Inoltre, quando si gioca, avviene una sorta di identificazione tra chi si trova di fronte allo schermo e il protagonista dell’avventura, il che rende ancor più complesso rendere giustizia al personaggio agli occhi di tutti:

C’è questa aspettativa perché una gigantesca parte del pubblico ha giocato al gioco credendo di essere Master Chief. E ora eccomi qui, che provo a interpretarlo. Si tratta di un ribaltamento di 180 gradi. È uno spazio in cui ci si sente molto stretti, soprattutto all’inizio della serie, quando si cerca di trovare il giusto punto di equilibrio e di capire la vita interiore di questo tizio.

Leggi anche: in Halo vedremo Master Chief senza elmo? Ecco la risposta!

La pressione sentita da Pablo Schreiber è più che comprensibile, soprattutto considerando il fatto che raramente gli adattamenti di videogiochi ricevono un’accoglienza positiva da parte del pubblico, senza considerare l’enorme fan-base di cui gode Halo. In Italia, la serie sarà disponibile su Sky Atlantic e NowTV. I primi episodi saranno già disponibili il 24 marzo in lingua originale, mentre dal 28 marzo sarà aggiunto il doppiaggio italiano. Dello show, che seguirà il protagonista alla guida di una missione per salvare l’umanità dalla minaccia aliena dei Covenant, è stata annunciata una seconda stagione. Oltre a Schreiber, il cast comprende Natascha McElhone, Charlie Murphy, Shabana Azmi e Bokeem Woodbine.

Articoli correlati