Gli eredi della terra: trama, cast e cosa sappiamo della serie TV spagnola in onda su Canale 5

Tutte le anticipazioni sulla miniserie Gli eredi della terra, sequel de La Cattedrale del Mare

Va in onda da domenica 17 aprile, in prima serata su Canale 5, la serie tv spagnola Gli eredi della terra, due giorni dopo la première internazionale su Netflix. Si tratta del sequel de La Cattedrale del Mare, trasmesso sempre su Mediaset dal 19 maggio al 9 giugno 2020. Composto in totale da otto episodi, il nuovo capitolo, spalmato su tre appuntamenti, si concluderà il 1° maggio. Anche in tale occasione il racconto, il cui titolo originale è Los herederos de la tierra, consiste nella trasposizione su piccolo schermo dell’omonimo romanzo scritto da Ildefonso Falcones, ritenuto uno dei casi letterari dell’ultimo decennio.

L’ambientazione delle vicende è la Catalogna, nella fattispecie la Barcellona del XIV secolo. Riprendendo gli eventi narrati alla conclusione del primo atto, la trama si colloca temporalmente nel 1387, ovvero tre anni più avanti rispetto al blocco iniziale di puntate. Gli eredi della terra è diretta a sua volta dal regista Jordi Frades ed è realizzata da Atresmedia, Televisión de Cataluña e Netflix.

Gli eredi della terra: la trama e il cast di attori

Un momento de Gli eredi della terra

Il lancio è fissato per domenica 17 aprile, con i tre episodi di apertura, i cui titoli sono: Destino, Penitenza e Taglione. Fin dal principio l’attenzione verterà su Hugo Llor, un ragazzino di 12 anni orfano di genitori che si appresta a lavorare presso i cantieri navali su intercessione di Arnau Estanyol. Il piccolo culla il sogno di diventare costruttore navale un giorno; tuttavia, al raggiungimento dell’età adulta, gli toccherà mettere da parte le speranze di un futuro migliore, in quanto verrà messo alla prova da duri avvenimenti. Secondo le anticipazioni ufficiali, per Hugo le cose prendono una piega sbagliata nel momento dell’ascesa al trono dell’erede di Giovanni, affiancato dai nemici storici del protettore di Hugo, quell’Arnau Estanyol che lo aveva generosamente accolto quasi fosse un figlio.

Questo sarà lo scenario dove il protagonista de Gli eredi della terra avrà l’ingrato compito di scegliere se prestare fedeltà al proprio mentore e salvatore oppure se voltargli le spalle e salvarsi la pelle, focalizzandosi su sé stesso. Qualunque sia la mossa che farà, dovrà inevitabilmente stringere i denti e lottare per riuscire a sopravvivere in una Barcellona che non affatto offrire chance ai poveri e ai deboli.

Sequel de La Cattedrale del Mare

Il prosieguo de La cattedrale del mare, intitolato Gli eredi della terra, vedrà ancora una volta calarsi nei panni del protagonista l’interprete Aitor Luna. Il cast di attori annovera, inoltre, i confermati Michelle Jenner nei panni di Mar Estanyol, Elena Rivera in quelli di Caterina Llor e Aria Bedmar nel ruolo di Mercé.

Nel secondo capitolo irrompe, invece, in scena Yon González, un celeberrimo artista in patria, caro al pubblico per aver recitato in innumerevoli fiction spagnole, tra cui spiccano Le ragazze del centralino, Grand Hotel – Intrighi e passioni e El internado. La miniserie è stata girata in quattro mesi, da novembre 2020 a marzo 2021, nella penisola iberica, nelle città di Barcellona, Gerona, Tortosa e Tarragona.

Leggi anche Venom – La furia di Carnage: guida al cast e ai personaggi del film

Articoli correlati