Doctor Who Cinematographe

Steven Moffat rivela come la quinta stagione di Doctor Who sarebbe andata se David Tennant fosse rimasto protagonista. Se c’è una cosa che i fan di Doctor Who devono imparare, è che non possono essere troppo affezionati a nessuno. Ogni serie che va in onda tanto a lungo quanto Doctor Who, porta con sé una certa dose di logoramento per cast e troupe, che cambiano per varie ragioni. Ma quando aggiungi al personaggio principale dello show la caratteristica di appartenere a una specie aliena che si rigenera dopo la morte, cambiare nome e volto è inevitabile.

Lo show sta attraversando uno di questi cambiamenti in questo momento, con un cast completamente nuovo e uno showrunner che sta per prendere le redini. Gran parte del focus è stato concentrato sul nuovo dottore interpretato da Jodie Whittaker – la prima donna a recitare nel ruolo. Ma dietro le quinte c’è un altro scossone che accade, mentre lo showrunner Steven Moffat si fa da parte e Chris Chibnall prende il sopravvento. Moffat ha lavorato come sceneggiatore per le prime quattro stagioni della serie revival prima di assumere il ruolo di showrunner dalla quinta stagione. È stato un elemento polarizzatore per la serie, responsabile di alcuni degli episodi più popolari dello show, e alcuni piuttosto impopolari.

In un’intervista con The Doctor Who Fan Show, Moffat ha spiegato come il suo primo anno come showrunner avrebbe potuto andare in modo molto diverso. Quando Moffat era in procinto di subentrare, l’attore principale David Tennant non era sicuro di voler rimanere un altro anno. Quindi Moffat gli ha spiegato quale sarebbe stata la storia per la quinta stagione con Tennant come Dottore.

In molti modi, la stagione sarebbe stata simile a quella che abbiamo avuto, interpretata da Matt Smith come l’undicesimo dottore. Il TARDIS sarebbe comunque precipitato nel cortile della giovane Amelia (Amy) Pond. L’avrebbe trovato e il 10° Dottore si sarebbe rigenerato. Poi sarebbe volato via nel TARDIS. Quando l’avrebbe incontrato dopo da adulta, lui sarebbe stato una versione più giovane di se stesso. La stagione avrebbe continuato portando Il Dottore e Amy al punto in cui si erano incontrati per la prima volta – proprio prima della sua morte e della sua rigenerazione. Dopo averci riflettuto, Tennant ha deciso di andare oltre, dopo tutto, Smith è stato scelto, e il momento in cui Amy Pond ha incontrato il Dottore è stato subito dopo che si è rigenerato, non prima.

Mentre è un peccato non aver mai ottenuto la stagione con il 10° Dottore e Amy Pond, è difficile rimanere delusi dall’introduzione di Smith nella quinta stagione o dall’amicizia tra 11 e Amy. Gli autori di Doctor Who devono essere pronti per i cambi costanti dello show, e sembra che Moffat sia stato bravo ad andare avanti rispetto a qualsiasi decisione sarebbe stata presa da Tennant.

[amazon_link asins=’B009Y7CV8Y,B0733FP8FR,B0733GDMMY’ template=’CopyOf-ProductCarousel’ store=’pluginwordpress03-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a9e30d7d-fd2b-11e7-8c04-e987a05740f1′]

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE