Buffy L'Ammazzavampiri, cinematographe.it

James Marsters, interprete del personaggio di Spike nella serie originale Buffy L’Ammazzavampiri, ha qualcosa da dire riguardo il comportamento di Joss Whedon

Buffy L’Ammazzavampiri è ormai considerata una serie di culto e venne creata, negli anni ’90, da Joss Whedon, il regista di Avengers. Riflettendo sul suo tempo trascorso ad interpretare il ruolo di Spike nella serie, l’attore James Marsters ricorda una bizzarra interazione con Joss Whedon che vide lo showrunner sbatterlo contro il muro dicendogli: “Sei morto!”

Del comportamento fuori dalle righe tenuto da Joss Whedon nelle sue produzioni si sta ormai parlando parecchio. Molte sono infatti le persone che si stanno scagliando contro il regista per i suoi modi violenti e il clima di tensione che crea sui set che gestisce. non ultimo proprio quello delle riprese aggiuntive di Justice League, film che, con i suoi reshoot, è diventato un flop di dimensioni bibliche per la Warner Bros. Certamente non è stato il suo comportamento a provocare il fallimento del film perché, fino a prova contraria, è un ottimo cineasta, ma pare che dietro le quinte si comporti in modi che non piacciono troppo a chi lavora con lui,.

Durante una recente conversazione al podcast di Michael Rosenbaum, Marsters ha parlato della trasformazione di Spike da cattivo ad interesse amoroso della protagonista e ha spiegato come il suo personaggio abbia contraddetto l’idea dello showrunner Joss Whedon che i vampiri dovrebbero essere brutte creature. A quanto pare, ciò ha portato a un bizzarro confronto con il regista che ha lasciato Marsters in seria agitazione.

Quando sono arrivato nella serie non ero “progettato” per essere un personaggio romantico, ma poi il pubblico ha reagito in questo modo, la cosa è piaciuta, e ricordo che un giorno Joss mi ha attaccato al muro e mi ha detto:

Non mi interessa quanto sei popolare, ragazzo, sei morto. Mi senti? Morto. Morto!

E io beh, me ne sono stato buono e gli ho detto che era il suo show quindi, ok…

Alla domanda se secondo lui Whedon stesse solo scherzando, Marsters ha detto

No, diavolo no! E non si è mai scusato perché era arrabbiato per tutta quella situazione.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE