Black Mirror 4 – i produttori parlano degli Easter egg. In vista anche un film?

I produttori esecutivi Charlie Brooker e Annabel Jones parlano di Black Mirror 4: dettagli, eater eggs e... un film?

Black Mirror rimane una delle serie sci-fi più inquietanti soprattutto per il modo in cui i  i produttori esecutivi Charlie Brooker e Annabel Jones continuano accidentalmente a prevedere la tecnologia o i progressi che si realizzano realmente nel mondo reale. In occasione del New York Comic-Con 2017 i colleghi di Collider hanno avuto modo di scambiare quattro chiacchiere sull’attesa Black Mirror 4 in uscita sulla piattaforma streaming Netflix quest’anno. Brooker e Jones hanno fornito alcune informazioni sulla quarta tra cui l’episodio Treehouse of Horror che includerà un Easter Egg e avrà dei riferimenti ad altri episodi della serie. Brooker ha spiegato:

“[…] No, non è affatto un universo condiviso! […] Ma ora, in questa stagione una delle nostre storie viene narrata in un episodio chiamato Black Museum all’interno dell’episodio Treehouse of Horror, è come se fosse un’antologia all’interno di un’antologia. Lo abbiamo fatto già in precedenza mettendo tre storie in una, quindi è così. E in quell’episodio abbiamo fatto esplicitamente cenno ad altre storie che abbiamo fatto, e abbiamo introdotto molti Easter Eggs. Stiamo parlando di cose e concetti che abbiamo avuto in altre storie. Quindi a volte è un universo condiviso e talvolta non lo è. È un universo fittizio condiviso. Un universo psicologicamente condiviso”, dice ridendo.

Black Museum è l’ultimo episodio della Stagione 4 ed è diretto da Colm McCarthy, che ha diretto il film horror The Girl with All the Gifts e gli episodi di Peaky Blinders e Sherlock.

Alla domanda se hanno mai pensato a un film su Black Mirror Jones ha detto che ci hanno pensato più volte, ma non credono che sia la cosa giusta da fare.

“[Noi l’abbiamo pensato molte volte] Ma nelle nostre teste forse in maniera un po’ pretenziosa sentiamo come se stessimo già facendo un film sai? [Gli episodi] sono sicuramente strutturati come dei film e sono tutti indipendenti, quindi non sento veramente la necessità di farlo. La storia è la cosa interessante, non necessariamente la dimensione dello schermo su cui viene proiettata”.

In effetti ogni episodio di Black Mirror ha solitamente una durata di almeno 60 minuti e sono tutti incredibilmente dinamici. Sembra veramente come guardare un film ogni volta. Inoltre, come ha sottolineato Brooker, con al serie non occorre attraversare la fase infernale della produzione.

La data d’uscita di Black Mirror 4 non è ancora stata confermata ma si vocifera che arriverà su Netflix nel mese di dicembre.

Articoli correlati