Archive 81: la stagione 2 ci sarà? Netflix aggiorna i fan della serie TV

Archive 81 - nonostante il successo di pubblico - è stata cancellata da Netflix dopo la stagione 1.

Archive 81 – Universi alternativi è una serie TV horror prodotta e distribuita da Netflix, che trae ispirazione dall’omonimo podcast

Disponibile dal 14 gennaio 2022, lo show tratta diverse tematiche tipiche dei prodotti dell’orrore, come il cultismo, lo spiritismo e la stregoneria. Diversamente da altri prodotti presenti sulla nota piattaforma di streaming, Archive 81 si propone di dare a questi fenomeni una spiegazione di carattere fantascientifico, basandosi sulla teoria degli universi paralleli. A curare gli script degli 8 episodi che ne compongono la prima stagione sono stati Evan Bleiweiss (The Vampire Diaries), Bobak Esfarjani (WandaVision), Helen Leigh (Outcast), Michael Narducci (Superman & Lois) e Rebecca Sonnenshine (The Boys). Per quanto riguarda invece la regia, si sono alternati Rebecca Thomas (Stranger Things), Haifaa Al-Mansour (Mary Shelley – Un amore immortale) e la coppia formata da Justin Benson e Aaron Moorhead (Synchronic).

La serie TV – nonostante abbia avuto molte critiche favorevoli e sia entrata nella Top 10 di Netflix per svariate settimane prima di essere detronizzata definitivamente dalla stagione 4 di Ozark – non ha chiaramente rispettato le previsioni a livello di incassi previsti dalla piattaforma per il suo budget totale. Per quanto possa sorprendere i fan, dunque, le vicende paranormali e affascinanti raccontate da Archive 81 saranno le ultime.

La trama di Archive 81 – Universi alternativi è incentrata sulle vicende di Dan Turner (interpretato da Mamoudou Athie), un giovane restauratore di pellicole che viene contattato da una misteriosa multinazionale interessata ad assumerlo. Il lavoro è incredibilmente ben pagato, ma prevede una serie di clausole particolari: il contenuto dei filmati da restaurare non deve essere divulgato e l’intero trattamento è da eseguirsi presso una struttura isolata, nella quale sarà l’unico ospite. Quando Dan inizia il processo di restauro, scopre che i video fanno parte di un progetto di studio che Melody Pendras (Dina Shihabi) aveva provato a realizzare nel 1994. Proseguendo con il restauro, il protagonista apprende come Melody sia incappata in un mistero dai contorni assai foschi che, per quella che sembra un’assurda coincidenza, sembra essere collegato direttamente con la tragica storia della sua famiglia.

Leggi anche Archive 81 – Universi alternativi: recensione della serie horror Netflix

Fonte: Deadline
Tags: Netflix

Articoli correlati