Agent Carter, cinematographe.it

L’attuale stagione di Agents of S.H.I.E.L.D. ha visto Enver Gjokaj riprendere il ruolo di Daniel Sousa da Agent Carter

Agent Carter è stata una serie Marvel che è andata in onda per solo sue stagioni ma che i fan del MCU hanno apprezzato moltissimo. In una recente intervista con Collider, Gjokaj ha condiviso con l’intervistatore come sia stato tornare nel ruolo si Sousa, spiegando che “molto raramente riesci a rivisitare un personaggio che ami davvero interpretare” e ha rivelato che “è stato un vero spasso”. L’attore, che per la prima volta ha interpretato Sousa nel 2015, ha anche condiviso ciò che ha reso il ruolo così significativo. Ciò è emerso dopo che gli è stato chiesto se avesse conservato oggetti di scena da Agent Carter o da Agents of S.H.I.E.L.D.

La Marvel, come potete immaginare, è molto severa. Ho conservato un piccolo badge SSR da Agente Carter. Era il piccolo badge con il nostro logo SSR. L’ho tenuto, ed è davvero divertente averlo, anche se è solo un piccolo token del mio tempo passato nello show. La maggior parte delle altre cose che ho sono cose fatte dai fan o per i fan. Ci sono mini figure e Funko Pops. Questa è la maggior parte delle altre cose che ho. Quando sei ad una convention, le persone provengono da ogni parte e hanno qualcosa da darti, e questo significa molto. A volte, come attore, non ti senti di fare una grande differenza, ma poi il personaggio che interpreti ha una disabilità e capita di scoprire che questo fa una differenza enorme nella vita di qualcuno e ti rendi conto che la rappresentazione sullo schermo è importante. È bello. Queste cose significano molto per me.

Durante l’intervista, Gjokaj ha anche detto di non essere affatto sicuro di cosa sia successo tra Sousa e Peggy Carter dopo Agent Carter. Gli è stato chiesto di un momento nel suo primo episodio di Agents of S.H.I.E.L.D. quando si è guardato allo specchio e ha pensato di vedere Peggy.

Non ne ho parlato con Jed [Whedon] e Maurissa [Tancharoen], e non ne ho parlato con la Marvel. Come attore, devo solo capire cosa penso significhi, in modo da poterlo interpretare al momento. Quindi, la Marvel potrebbe esserne a conoscenza, non io. Penso che [quel momento] probabilmente significhi ciò che sembra significare, cioè che non si aspettava di vederla lì mentre, vanitoso, si guardava i capelli.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE