Paola Malanga: intervista alla direttrice della Festa del Cinema di Roma 2022 “Il cinema è terapeutico”

Abbiamo intervistato la nuova Direttrice Artistica della Festa del Cinema di Roma durante la sua prima uscita pubblica. Ecco cosa ci ha svelato Paola Malanga

Parte con freschezza e umiltà la futura stagione della Festa del Cinema di Roma, quest’anno guidata dalla nuova Direttrice Artistica Paola Malanga.
Freschezza perché l’ex-vicedirettrice di Rai Cinema, dove fino a marzo è stata peraltro responsabile dell’Area Prodotto (Produzione cinema, Acquisizioni cinema e tv, Prodotto estero per la distribuzione), ha annunciato che si tornerà finalmente alla dimensione festivaliera, o meglio del concorso ove ci saranno competizione, premiati e sconfitti. Le vere specialità di ogni festival!
Umile perché, in linea con le nuove regole della manifestazione, le anteprime mondiali non saranno
condizione necessaria per l’ammissione. Pur rimanendo inevitabile e dichiarata l’apertura a questo genere di eventi, semmai ce ne fossero. E molto probabilmente ce ne saranno, magari sotto i loghi Rai Cinema e 01 Distribution.


Abbiamo incontrato la direttrice dopo la conferenza di presentazione del nuovo assetto della Fondazione Cinema per Roma e le abbiamo chiesto come riportare il pubblico al cinema, e poi ci ha sussurrato un suo buon proposito per questa edizione 2022 della Festa del Cinema.

La nostra intervista video a Paola Malanga, la nuova direttrice della Festa del Cinema di Roma

Milanese classe 1966, Paola Malanga è giornalista e critica cinematografica. Oltre ad aver fondato la rivista Duel è tra i principali collaboratori di Paolo Mereghetti per il Dizionario dei Film, nonché autrice di diversi saggi.

Articoli correlati