Il sesto senso: 15 curiosità sul film di M. Night Shyamalan

The Sixth Sense – Il sesto senso, diretto da M. Night Shyamalan, è uscito nelle sale americane il 6 agosto del 1999 e in quelle italiane il 29 ottobre dello stesso anno. Il film può essere ormai considerato un vero classico del cinema, tanto che nel 2007 l’American Film Institute lo ha inserito all’ottantanovesimo posto nella classifica dei migliori cento film americani di tutti i tempi. Tuttavia, nonostante il successo di questo thriller drammatico dalle sfumature horror, siamo quasi certi del fatto che la maggior parte di voi non sia a conoscenza di queste 15 curiosità.

Il sesto senso: I vestiti del Dr. Malcom Crowe interpretato da Bruce Willis

Tutti i vestiti che indossa il Dr. Malcom Crowe, alias Bruce Willis, hanno una caratteristica in comune. Sono tutti vestiti che indossava o che aveva toccato la sera in cui venne ucciso. Infatti quella sera lo vediamo con l’impermeabile blu, la felpa blu da canottaggio e con tutti gli altri indumenti con cui lo vediamo nel resto del film.

La zoomata sul viso del Dr. Crowe

Il sesto senso Cinematographe.it

“Vedo la gente morta” è probabilmente la battuta più famosa dell’intero film. Se questa battuta è stata ormai consegnata alla memoria collettiva, il passaggio successivo del film è stato tralasciato. Eppure è la chiave! Infatti, quando Cole Sear pronuncia la famosa frase, la macchina da presa effettua uno zoom sul volto di Bruce Willis. Piuttosto eloquente, no? All’inizio si temeva che la scena fosse un indizio troppo evidente, ma si decise di tenerla dal momento che durante proiezioni test nessuno notò il particolare.

Il cameo di M. Night Shyamalan

Il sesto senso Cinematographe.it

Nella famiglia del regista M. Night Shyamalan sono tutti medici. Lui stesso pensava che lo sarebbe diventato. Proprio per questo motivo, a detta del regista, decise di interpretare  un medico in un cameo. La scena come la conosciamo, in realtà, avrebbe dovuto essere più lunga. Tuttavia il regista trovò la sua interpretazione così tremenda da decidere di tagliarla quasi del tutto!

Il licenziamento di David Vogel

Il sesto senso Cinematographe.it

Nel 1999 David Vogel lavorava per la Disney e comprò lo script de Il sesto senso. Decise anche di lasciar dirigere il film al regista M. Night Shyamalan. Il problema è che per fare tutto questo non chiese nessun tipo di autorizzazione ai suoi capi e per questo venne licenziato.

The Sixth Sense – Il sesto senso: un film a basso costo

Il sesto senso Cinematographe.it

Il sesto senso è anche un film che non ebbe particolari finanziamenti per la sua realizzazione. Il film venne infatti girato con un budget di soli 40 milioni di dollari. Quando uscì in Inghilterra venne rilasciato in soli 9 cinema. Solo dopo si comprese che il film aveva ottime potenzialità e si decise di proiettarlo in ben 430 sale, riscuotendo un guadagno di ben $ 672,806,292 al box office.

Liam Aiken doveva essere Cole, il bambino protagonista de Il sesto senso

Il sesto senso Cinematographe.it

Liam Aiken venne scelto per interpretare il ruolo di Cole Sears al posto di Haley Joel Osment. Il ruolo venne tuttavia rifiutato dalla madre dell’attore perché riteneva che il film fosse troppo dark per il giovane attore.

Are You Afraid of the Dark?

Il sesto senso Cinematographe.it

Il film è basato su un episodio di Are you afraid of the dark?, uno show televisivo canadese horror/fantasy. In particolare a ispirare il film fu un episodio intitolato The tale of the Dream Girl. In questo episodio si racconta di un gruppo di personaggi che vengono ignorati da tutti e che solo alla fine realizzeranno di essere ignorati perché in realtà erano morti.

Mischa Barton

Il sesto senso Cinematographe.it

La bambina inquietante sotto il letto è decisamente cambiata con il tempo! Infatti Kyra Collins era interpretata da Mischa Barton. La bambina è cresciuta e ha continuato a recitare. Oggi la ricordiamo principalmente per il suo ruolo in The O.C.

Michael Cera avrebbe potuto essere Cole

Il sesto senso Cinematographe.it

Michael Cera ha rivelato poco tempo fa a Esquire di aver fatto l’audizione per il ruolo di Cole. “Ho fatto il provino per Il sesto senso. E non sapevo che fosse un film sui morti. Non lo menzionarono affatto”. L’attore ha rivelato di aver interpretato una scena del film durante l’audizione ma in un tono completamente diverso da quello richiesto dal film!

Haley Joel Osment

Il sesto senso Cinematographe.it

M. Night Shyamalan alla fine decise di scritturare Haley Joel Osment perché rimase colpito da due cose. La prima era che il giovane attore era l’unico bambino all’audizione ad indossare la cravatta. In secondo luogo, il regista rimase impressionato dall’impegno del bambino. L’attore aveva infatti passato la notte in bianco e aveva letto lo script per ben tre volte.

La vera nunziale del Dr. Malcolm Crowe

Il sesto senso Cinematographe.it

Bruce Willis è mancino ma in una scena del film lo vediamo scrivere con la mano destra. La ragione? L’attore non voleva rivelare la vera nunziale mancante (che di solito si indossa sulla mano sinistra). Infatti il dettaglio è parte integrante del finale del film, quando vediamo l’anello cadere dalle mani della moglie del medico.

Donnie Wahlberg perse 43 chili

Il sesto senso Cinematographe.it

L’attore Donnie Wahlberg perse ben 43 chili per poter interpretare Vincent Grey.L’attore aveva comunicato al regista la sua intenzione di perdere peso per il ruolo ma il regista non si aspettava una trasformazione così radicale. L’attore ha anticipato la tendenza di molti attori per le trasformazioni fisiche che oggi vediamo sempre più spesso.

Il freddo

Il sesto senso Cinematographe.it

Nel film vediamo che ogni volta che un fantasma si arrabbia la temperatura scende. Uno dei momenti in cui vediamo Bruce Willis/Dr. Malcom Crowe arrabbiarsi è verso la fine del film. Proprio per questo in quel momento il respiro di Olivia Williams diventa visibile e gelato.

La nomination agli Academy Awards

Il sesto senso Cinematographe.it

Il film ottenne un notevole successo di pubblico e ad un certo pubblico il riconoscimento del suo valore divenne ufficiale. Il sesto senso ricevette infatti la nomination per Miglior Film agli Academy Awards. La cosa che ha reso ancor più importante questa nomination è il fatto che solamente cinque film horror hanno ricevuto questa nomination nella storia degli Academy Awards.

Il colore rosso e Il sesto senso

Il sesto senso Cinematographe.it

Il colore rosso è intenzionalmente non presente in quasi tutto il film. Viene infatti utilizzato solamente per delle scene ben precise. La scelta di M. Night Shymalan fu quella di utilizzare il rosso solo per gli oggetti venuti a contatto con il mondo dei fantasmi.