Il Risveglio della Forza

L’attesa per Star Wars: Il risveglio della Forza è ormai giunta al termine. Abbiamo deciso di fare una chiacchierata con i nostri Lorenzo Colapietro, Gabriella Giliberti, Claudia Falcone, Carlo Lanna e Marco Paiano sulla loro passione per la saga e su cosa si aspettano dal film.

1) Innanzitutto la domanda più ovvia: quando e come è nata la vostra passione per Star Wars?

Marco: Vidi per la prima volta la trilogia classica nei primi anni ’90 in uno degli innumerevoli passaggi televisivi, rimanendone subito folgorato. Nel tempo, la passione è cresciuta sempre più fino a sfociare in una vera e propria mania.

Claudia: Ero una bambina quando sono entrata in contatto con il mondo di Star Wars: i miei genitori mi mostrarono una videocassetta contenente Episodio IV (all’epoca semplicemente Guerre Stellari) e fu amore alla prima visione. Da allora guardare i film della vecchia trilogia è diventato un appuntamento annuale.

Carlo: Le passioni nascono tutte un po’ per caso ma quella di Star Wars ha radici ben profonde, forse per questo è una della mie saghe preferite. Ricordo che all’età di 11 anni, in un cinema all’aperto, proiettavano tutta la trilogia classica del franchise (un film a settimana). Mi è bastato vedere qualche immagine del primo lungometraggio per capire che avrebbe occupato un posto speciale nel mio cuore.

Gabriella: Precisamente non ricordo, ma sicuramente quando ero bambina. Sono sempre stata affascinata dal mondo fantasy. Adoravo La Storia Infinita, ma poi è arrivato Star Wars e il mio mondo si è aperto a galassie infinite e mondi lontani. È stato amore a prima vista.

Lorenzo: Beh, ero molto piccolo, proprio nel periodo natalizio trasmisero in tv Una Nuova Speranza. Rimasi folgorato dalle scene, i personaggi e dalla storia… Un vero colpo di fulmine che mi portò a conoscere il resto della trilogia.

2) Qual è il film della saga a cui siete più legati?

Marco: Decisamente L’Impero colpisce ancora. Lo considero il film più completo della saga, quello che riesce a mescolare fiaba, dramma, azione e suspense. L’inserimento di Yoda, il duello fra Luke e Darth Vader, il celeberrimo colpo di scena: insuperabile.

Claudia: In generale tutta la trilogia originale ma, dovendo indicare un film su tutti, direi Episodio V – L’Impero colpisce ancora. È il capitolo che mi è capitato di guardare più di frequente e anche quello che mi ha emozionato di più. C’è tutto, in questo episodio: avventura, suspense, amore, epici duelli, rivelazioni scioccanti. Sicuramente il mio preferito in tutta la saga.

Carlo: A primo impatto direi tutti, ma sicuramente quello a cui sono legato di più è L’Impero colpisce ancora. Lo trovo non solo perfetto in ogni sua parte, ma soprattutto perché a distanza di anni riesce ancora a tenermi con il fiato sospeso.

GabriellaIl ritorno dello Jedi. In sé racchiude i lati positivi e negativi degli esseri umani, ma soprattutto infonde un messaggio di speranza nelle persone, nel non smettere di credere nel bene e di perseverare che chiunque al mondo, in fondo, è salvabile da se stesso.

Lorenzo: Sicuramente L’Impero colpisce ancora. Ricordo lo shock nello scoprire che Darth Vader era il padre di Luke, il preciso momento in cui le certezze di Luke vacillano.

Star Wars: il risveglio della forza – appassionati della saga si raccontano

3) In quale personaggio vi riconoscete di più?

Marco: Obi-Wan Kenobi, che secondo me è anche il personaggio meglio sviluppato di tutta la saga: lo vediamo allievo, maestro, amico, mentore e combattente. Apprezzo molto e mi riconosco nella sua fermezza nel rimanere fedele ai suoi principi, nonostante le tentazioni, i tradimenti e le delusioni.

Claudia: Quello con cui mi identifico di più è Padme: un personaggio apparentemente secondario ma fondamentale per gli sviluppi di tutta la saga. È scaltra e diplomatica, ma combattiva e decisa quando serve. Allo stesso tempo è molto dolce ed è un personaggio che vive d’amore: si accorge di cosa sta diventando Anakin ma, nonostante questo, si ostina a vedere il suo lato migliore. Questo atteggiamento provocherà la sua rovina ma, allo stesso tempo, la salvezza della galassia.

Carlo: Una domanda difficile, anche se a dirla tutta Obi-Wan Kenobi vince su tutti. Ho apprezzato le sue sfumature grazie alla trilogia prequel e devo dire che mi riconosco molto nelle sue qualità caratteriali.

Gabriella: Anakin Skywalker, perché rappresenta la mia essenza, come quella di chiunque, perennemente in bilico tra bene e male.

Lorenzo: Non credo ci sia un personaggio in particolare, sicuramente mi piace molto Anakin, dopotutto chiunque di noi si è ritrovato in bilico tra “il bene e il male”, e nel dolore che si prova a perdere qualcuno di importante. Il suo percorso è stato sicuramente il più difficile.

4) Quali sono i motivi del successo della saga?

Marco: Credo che il segreto stia nella miscela di elementi fiabeschi (l’eroe, il mentore, il simpatico aiutante, la principessa da salvare, un nemico malvagio), ambientazione fantascientifica e dramma familiare, in cui tutti si possono riconoscere.

Claudia: Secondo me, il successo di Star Wars deriva dalla perfetta commistione di tradizione e innovazione. La saga di George Lucas prende i temi fondamentali del genere avventuroso e li aggiorna, ambientandoli in un universo futuristico di fantasia. Allo stesso tempo rivoluziona il genere della fantascienza, svecchiandolo e rendendolo alla portata di tutti. Il tutto condito da uno stile snello e scanzonato: anche chi non ama i film ambientati nello spazio può appassionarsi a Star Wars.

CarloStar Wars riesce a svegliare il bambino che dorme dentro di noi, e lo fa con veemenza, acume e tanta affabilità.

Gabriella: Perché è una saga senza tempo. Una saga che racconta di due generazioni, e con questo nuovo episodio se ne unirà una terza. È la vera unione di tre mondi attraverso il classico viaggio dell’eroe, quindi i tipici stilemi dell’epica.

Lorenzo: Credo principalmente per la storia, che ricorda da vicino l’epica greca solo trascinata nella fantascienza. Sicuramente la presenza di pianeti, navi spaziali e spade laser ha dato quell’appeal di cui aveva bisogno. È una saga senza tempo.

5) Veniamo a Star Wars: Il risveglio della Forza. Che aspettative avete?

Marco: Io sono fiducioso. La Disney sembra essere partita con le migliori intenzioni, J.J. Abrams ha già fatto un ottimo lavoro con la saga di Star Trek, i vecchi personaggi sono una sicurezza e i nuovi sembrano molto promettenti. Non rimarremo delusi.

Claudia: Altissime! Erano anni che non mi capitava di attendere con tanta impazienza un film e mi aspetto un buon prodotto, nonostante la paura di un gigantesco flop si faccia sentire. J.J. Abrams, però, ha dimostrato in più di un’occasione di saperci fare e di reggere bene la pressione, quindi possiamo ben sperare.

Carlo: Non ho aspettative, sono talmente sovrastato dalle emozioni in vista dell’uscita del film, che mi sto godendo questi ultimi giorni di news e spoiler con la spensieratezza di un bambino.

Gabriella: Alte. Molto alte. Soprattutto è la curiosità. Un nuovo inizio, nuovi personaggi. Un nuovo mondo, esattamente come la generazione alla quale un po’ strizza l’occhio questo episodio.

Lorenzo: Sinceramente non so farmi un’idea precisa, spero comunque sia epico quanto i precedenti, quindo posso dire che mi aspetto molto.

Star Wars: Il risveglio della Forza

6) Quale personaggio aspettate con più impazienza?

Marco: Fra i nuovi, certamente Kylo Ren: credo che sarà il personaggio più importante della nuova trilogia. Il cuore però è tutto per Han Solo: al suo primo ingresso in scena sarà difficile trattenere le lacrime.

Claudia: Sicuramente Kylo Ren, sperando che si riveli un personaggio all’altezza delle aspettative e non venga rapidamente eliminato come era successo con Darth Maul. E poi sono ansiosa di scoprire il destino dei vecchi protagonisti, Han, Luke e Leia.

Carlo: Sarò banale ma io amo follemente il personaggio di Han Solo, e sono curioso di vedere come gli effetti del tempo hanno influito sulla sua grande vitalità.

Gabriella: Kylo Ren!

Lorenzo: Sinceramente Luke, sono curioso di sapere dove lo ha portato il suo percorso, verso i Jedi o verso il Lato Oscuro?

Star Wars: il risveglio della forza – cosa aspettarsi dal prossimo film

7) Avete una vostra teoria riguardo a quello che vedremo nel prossimo film e in generale in questa nuova trilogia?

MarcoStar Wars è la storia della famiglia Skywalker, quindi credo che vedremo almeno un nuovo membro della famiglia, che giocherà un ruolo fondamentale nei prossimi film.

Claudia: Come è ovvio aspettarsi, sì. Anche se Abrams è bravo a seminare false piste e facilmente le teorie più accreditate si riveleranno sbagliate. Io mi sono fatta un’idea sull’identità di Kylo Ren e su chi sia in realtà Rey, ma sono tanti i misteri cui sto cercando di dare risposta. Di sicuro, sono convinta che la nuova trilogia introdurrà gradualmente personaggi e storie nuove: spero siano coinvolgenti come quelle che hanno dato il via a tutto.

Carlo: Io credo che sarà un film ed una trilogia più ‘giovane’ rispetto al passato; sarà costruita secondo i dettami della moderna cinematografia di genere e soprattutto sarà un qualcosa che rispecchierà il mood creativo di Abrams (non mi stupisco se ci saranno quindi i viaggi nel tempo).

Gabriella: Non ho ancora un’idea precisa. Non voglio fasciarmi la testa, soprattutto adesso che ci troviamo di fronte ad un cambio di regia e anche di produzione, perché convince e non convince questo zampino della Disney.

Lorenzo: Diverse, alcune molto fantasiose. Ma perché rischiare di spoilerare?

8) Ultima domanda: cos’altro vorreste dire ai lettori di Cinematographe e in generale ai fan di Star Wars?

MarcoIl risveglio della Forza è in ogni caso un evento meraviglioso e insperabile fino a qualche anno fa. Lasciatevi andare alle emozioni che questo film sicuramente vi darà.

Claudia: Non perdetevi la possibilità di vedere Il Risveglio della Forza al cinema perché, comunque si riveli, rappresenterà un punto fondamentale della storia del cinema e se ne parlerà ancora a lungo.

Carlo: Ai nostri lettori di continuare e seguirci con affetto e dedizione, ai fan di Star Wars:”che la forza sia con voi”. Io sicuramente ne avrò bisogno. Piangerò dalla gioia solo a vedere sul grande schermo quella scritta ‘Tanto tempo fa in una galassia lontana lontana…”

Gabriella: Andateve a vedè Star Wars!

Lorenzo: Luke, la Forza scorre potente nella tua famiglia. Trasmetti ciò che imparato hai… Luke, c’è un altro Skywalker…

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

[js-disqus]

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE