Martin Scorsese e i suoi 12 film preferiti di tutti i tempi: nella lista il grande amore del regista per il cinema italiano

Tra i 12 film che hanno formato il regista Martin Scorsese troviamo anche quelli di Luchino Visconti e Federico Fellini.

Martin Scorsese ha dodici film preferiti in assoluto, grandi storie cinematografiche che hanno formato il regista e che lui apprezza più di ogni altra cosa. L’amore di Scorsese per il cinema non conosce limiti, una profonda ossessione radicata nella sua vita da quando aveva solo tre anni, quando i suoi genitori lo portarono in sala per la prima volta. Martin Scorsese scrive film da quando aveva undici anni e ha ripetutamente reso omaggio ad alcuni dei grandi del cinema di tutti i tempi, nel corso della sua carriera.

Nella lista dei suoi film preferiti troviamo anche artisti italiani, come ad esempio Luchino Visconti. Il coinvolgimento del regista degli anni Sessanta, con il suo Gattopardo, non dovrebbe però sorprendere chi conosce un po’ la carriera di Martin Scorsese, dato che l’artista – nel corso delle sue interviste – ha fatto molte volte riferimento a Visconti come punto di riferimento. Parlando proprio di Visconti, Scorsese disse una volta in un’intervista: “È spesso definito un grande artista politico, ma questa è una descrizione troppo limitante”. Molti altri sono i titoli nella lista di Martin Scorsese, conosciamoli.

La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock

martin scorsese, cinematographe.it

La donna che visse due volte, in lingua originale Vertigo, è uno dei capolavori di Alfred Hitchcock del 1958, interpretato da James Stewart, Kim Novak, Barbara Bel Geddes ed Henry Jones. Protagonisti sono l’agente Ferguson e la moglie di un suo collega, con manie suicide.

2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick

martin scorsese, cinematographe.it

2001: Odissea nello spazio è l’intramontabile pellicola di Stanley Kubrick, film del 1968 interpretato da Keir Dullea, Gary Lockwood, William Sylvester e Daniel Richter. Ambientato nel 2001, il film segue le vicende del protagonista, l’astronauta Bowman.

di Federico Fellini

martin scorsese, cinematographe.it

Non solo Visconti, anche Federico Fellini è tra i registi degni di nota per Martin Scorsese, con il suo 8½, interpretato da Claudia Cardinale, Marcello Mastroianni, Anouk Aimée e Sandra Milo. Il film non è altro che una proiezione dello stesso regista, al centro di un’avventura dello spirito e della mente.

Cenere e diamanti di Andrzej Wajda

martin scorsese, cinematographe.it

Film del 1958 diretto da Andrzej Wajda, Cenere e diamanti è ambientato nel 1945 in una piccola città polacca, dove due soldati dell’esercito devono assassinare il commisario comunista Szczuka senza successo.

Quarto potere di Orson Welles

martin scorsese, cinematographe.it

Quarto potere è invece il film drammatico di Orson Welles, uscito al cinema nel 1941, in cui si racconta la storia di un giornalista che indaga sulla vita del magnate Kane, dall’infanzia fino alla sua morte.

Il Gattopardo di Luchino Visconti

martin scorsese, cinematographe.it

Arriviamo a Luchino Visconti e al suo Gattopardo, interpretato da Burt Lancaster, Claudia Cardinale e Alain Delon. Ambientato nel 1860, racconta la storia di Garibaldi e del suo sbarco in Sicilia, mentre il principe Fabrizio assiste ai cambiamenti che ne conseguono.

Paisà di Roberto Rossellini

martin scorsese, cinematographe.it

La pellicola del 1946, Paisà di Roberto Rossellini è la seconda pellicola della Trilogia della guerra antifascista e considerata una dei capolavori del cinema neorealista italiano. Rievoca l’avanzata delle truppe alleate, dalla Sicilia al Nord Italia, attraverso racconti divisi in sei episodi.

Scarpette rosse di Michael Powell ed Emeric Pressburger

martin scorsese, cinematographe.it

Codiretto da Michael Powell ed Emeric Pressburger, Scarpette rosse è un film del 1948 in cui si racconta la storia di una giovane ballerina che troverà molti ostacoli prima di realizzare il suo sogno più grande.

Il fiume di Jean Renoir

martin scorsese, cinematographe.it

Film del 1951, Il fiume è stato girato interamente in India e racconta la storia di Harriet, una giovane ragazzina inglese che vive in India sul fiume Gange.

Salvatore Giuliano di Francesco Rosi

martin scorsese, cinematographe.it

Altro film italiano, Salvatore Giuliano racconta la storia del protagonista che dà il titolo alla pellicola, che nel secondo dopoguerra forma un esercito per staccare la Sicilia dal resto d’Italia.

Sentieri selvaggi di John Ford

martin scorsese, cinematographe.it

Unico film Western tra i preferiti di Martin Scorsese, quello di John Ford dal titolo Sentieri selvaggi, uscito al cinema nel 1956 e ambientato alla fine della Guerra di Secessione, in un periodo in cui i Comaches attaccavano le fattorie e rapivano le donne.

I racconti della luna pallida d’agosto di Mizoguchi Kenji

martin scorsese, cinematographe.it

Questo film giapponese del 1953 e diretto da Kenju Mizoguchi – I racconti della luna pallida d’agosto – è tratto dai racconti di Asaji e Akinari e ambientato nel Giappone del XVI secolo.

Articoli correlati