Keanu Reeves: le 5 migliori performance, da Point Break a John Wick

- Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2016 11:23 - Tempo di lettura: 4 minuti

Attore, regista e musicista, Keanu Charles Reeve è nato a Beirut il 2 settembre 1964, da una ballerina britannica e un geologo americano di origini inglesi, cinesi, irlandesi, hawaiiane, portoghesi, italiane e francesi.

Dall’incontro tra Samuel Nowlin Reeve Jr. e Patricia Taylor, nasce Keanu Reeves, il cui nome significa letteralmente “brezza che sale dal mare”, anche se l’attore preferisce tradurlo in inglese come “cool breeze over the mountains” ovvero “brezza fresca di montagna”. A causa del suo nome, definito troppo esotico, all’inizio della sua carriera veniva semplicemente creditato come K.C. Reeves.

In seguito al trasferimento in Canada con la madre, a causa degli eccessi e vizi del padre per l’alcool, Keanu si appassiona durante l’università all’hockey sul ghiaccio, divenendo un abile giocatore, tanto da guadagnarsi il nomignolo “Il Muro” e essere nominato come miglior giocatore della scuola.
L’attore non riuscì però a terminare la sua carriera scolastica, e fino alla maggiore età decise di mantenersi svolgendo vari lavori, dall’affilatore di pattini da ghiaccio, a boscaiolo e gestore di un pastificio.

Tra lo sport, la musica, e il teatro, l’attore inizia a nutrire una vera e propria passione per la recitazione, fino ad ottenere della parti in film adolescenziali, da Il Sogno di Robin (1986) a I Ragazzi del Fiume (1986), e Bill & Ted’s Excellent Adventure (1989).

Nel corso degli anni la carriera di Keanu Reeves si alterna tra film indipendenti come Belli e Dannati del 1991 e film cult, tra cui è impensabile non menzionare la trilogia di Matrix.

Reeves ha avuto un successo e un consenso altalenante sia presso la critica che presso il pubblico. Considerato uno dei sex-symbol di Hollywood, l’attore fu incluso nel 1995 nella rivista People tra le 50 persone più belle del mondo, mentre la rivista inglese Empire lo collocò nella lista dei 100 attori più sexy della storia del cinema.

Tra un cinema più impegnato e un cinema più leggero, Keanu Reeves mostra sapientemente la sua versatilità cinematografica, passando per ruoli molto diversi l’uno dall’altro. Keanu Reeves oggi compie 52 anni. Quale occasione migliore per rivivere insieme i 5 ruoli che hanno segnato maggiormente la sua carriera?

5. Point Break – Punto di Rottura (1991)

Point Break è un action thriller diretto nel 1991 da Kathryn Bigelow. Qui Keanu Reeves va ad affiancare un cast composto da Patrick Swayze, Lori Petty e Gary Busey. Reeves interpreta Johnny Utah, un agente dell’FBI che insegue una banda di rapinatori surfisti, mascherati dai vari presidenti statunitensi.
Per la parte Keanu ha dovuto imparare a surfare davvero, attività che ha iniziato ad amare proprio grazie alla pellicola e che continua a praticare tutt’oggi.
Per la parte di Johnny, che ha segnato il vero e proprio trampolino di lancio per la carriera dell’attore, inizialmente erano stati presi in considerazione Matthew Broderick, Johnny Depp, Charlie Sheen e Val Kilmer.

4. Speed (1994)

Nel 1994 troviamo Keanu Reeves in un altro film che è stato un vero e proprio successone nell’industria Hollywoodiana e tra il pubblico, tanto da aggiudicarsi due premi Oscar nel 1995 nelle categorie Miglior sonoro e Miglior montaggio sonoro.
Stiamo parlando di Speed, action thriller diretto da Jan De Bont, in cui Reeves interpreta Jack Traven, agente della polizia di Los Angeles che cerca di bloccare l’attentato su cui si basa l’intera vicenda.
Inizialmente per il ruolo era stato scelto Stephen Baldwin, ma dopo che il regista vide Keanu nel film Point Break decise di assegnare la parte proprio a lui. Tra l’attore e la sua co-star Sandra Bullock s’instaurò fin da subito una chimica e un’intesa impareggiabili, con cui iniziò anche un rapporto sincero d’amicizia che dura ancora oggi.

3. L’avvocato del diavolo (1997)

Ne L’avvocato del diavolo, thriller del 1997 diretto da Taylor Hackford, Keanu veste i panni di Kevin Lomax, avvocato invincibile, che non ha mai perso una causa, anche quando i suoi clienti sono colpevoli.
Il film, oltre a far riferimento alla nota espressione idiomatica, allude anche all’opera di John Milton, Il Paradiso Perduto. Non a caso, infatti, il personaggio interpretato da Al Pacino si chiama proprio come l’autore del romanzo.

2. Matrix (1999)

Tra le tante pellicole che già si possono nominare nella filmografia dell’attore, è però Matrix a consacrarlo a livello internazionale.
In Matrix, film fantascientifico del 1999 diretto da Lana e Andy Wachowski e vincitore di 4 premi Oscar, Keanu Reeves è Thomas A. Anderson/Neo, informatico che vive una seconda vita come hacker, conosciuto con lo pseudonimo di Neo.
Neo è il prescelto nel guidare l’umanità nella battaglia contro le macchine, che l’hanno intrappolata. Inizialmente per il ruolo di Neo, i fratelli Wachowski avevano preso in considerazione Brandon Lee, ma a causa della morte di quest’ultimo, il ruolo fu poi assegnato a Reeves, dopo averlo proposto anche a Will Smith e Johnny Depp.
Nonostante il successo globale della pellicola, l’attore non si è montato la testa come altri suoi colleghi avrebbero potuto fare, ma al contrario, è noto che Keanu abbia dato parte dei guadagni ottenuti con Matrix in beneficienza.

1. John Wick (2014)

Uno dei film più recenti di Keanu Reeves è John Wick, film d’azione del 2014 diretto da Chad Stahelski e David Leitch, di cui è già stato confermato il sequel, cui parte delle riprese si sono svolte anche a Roma.
In John Wick, l’attore interpreta l’omonimo protagonista, uomo apparentemente normale e tranquillo, che in realtà è uno dei killer più spietati di New York. I due registi sono stati scelti dallo stesso Reeves, in quanto li aveva già conosciuti un giorno sul set di Matrix, e sapendo come lavoravano, ha pensato subito a loro come registi della pellicola.