Hustle: il film Netflix con Adam Sandler è basato su una storia vera?

Il film Netflix con protagonista Adam Sandler è basato su una storia vera? Ecco gli elementi reali e di finzione presenti nella pellicola.

Hustle, film Netflix del 2022 nella top ten della piattaforma, è un altro successo con protagonista Adam Sandler disponibile sul colosso dello streaming. Uscito l’8 giugno 2022 è una pellicola sportiva con un cast di grandi attori che vede accanto a Sandler, Queen Latifah, Robert Duvall, Ben Foster, María Botto e molti altri. Hustle racconta la storia di Stanley Sugarman, ex giocatore di basket diventato uno scopritore di nuovi talenti dopo la morte del presidente della squadra che allenava, i Philadelphia 76ers, e unica persona che ancora lo stimasse. Il nuovo dirigente non ha invece alcuna fiducia in lui e, nel tentativo di liberarsene, lo manda in giro per il mondo a scoprire nuovi talenti. È così che Sugarman arriva in Spagna dove conosce Bo Cruz, giovane dal passato difficile e, secondo lui, futuro talento capace di arrivare fino all’NBA. Allenatore e manager, Sugarman decide di scommettere tutto su Cruz.

Hustle è basato su una storia vera?

Hustle

Il mondo in cui è ambientato Hustle ha una forte matrice realistica, con giocatori e allenatori della NBA che appaiono spesso sulla scena. Per quanto a Hollywood si producano molti film sportivi, tra cui veri e propri biopic, la maggior parte delle volte in queste pellicole sono presenti tanti elementi attinenti alla realtà, quanti frutto dell’immaginazione. Il protagonista Adam Sandler non è estraneo a questo genere, e come Hustle, anche il remake del 2005 The Longest Yard è in parte basato su una storia vera, ma in maniera diversa. Ispirandosi a noti racconti di riscatto dove è lo sport a salvare vite, insieme ai cameo di giocatori NBA, si può dire che Hustle sia liberamente tratto da storie realmente accaduti.

Molti giocatori di basket dell’NBA che hanno avuto successo, venivano da un passato difficile ad esempio e gran parte di loro attraverso sport e talento hanno avuto un percorso di riscatto, ottenendo riconoscimenti e fama. Tuttavia nel caso di Hustle, il film non è basato su una storia vera, Bo Cruz è un personaggio immaginario e creato da Taylor Materne e Will Fetters. Anche se Stanley Sugerman e Bo Cruz non sono basati su persone reali, così come sono fittizi il loro legame e il viaggio intrapreso insieme per realizzare i propri sogni, a conferire il giusto realismo al film è tutto ciò che circonda la storia e la trama. Hustle presenta numerosi giocatori, allenatori, e personalità reali del mondo NBA. Da Tobias Harris a Dirk Nowitzki, da Luka Dončić a Shaquille O’Neal, fino a numerosi altri membri dei Philadelphia 76ers.

Hustle cinematographe.it

L’elemento immaginario di Hustle è però accentuato da alcune scelte di casting, come il fatto che alcuni giocatori NBA interpretano personaggi diversi e non loro stessi. Juancho Hernangómez per esempio interpreta Bo Cruz, Anthony Edwards è Kermit Wilks e Moe Wagner è il volto di Haas, nonostante tutti e tre siano giocatori NBA attualmente ancora attivi.

Leggi anche Top Gun: la storia vera alla base del film con Tom Cruise

Articoli correlati