Christopher Nolan:

Edward Thomas Hardy, semplicemente noto come Tom Hardy, è un attore, produttore, sceneggiatore e modello britannico, nato il 15 Settembre 1977.

Tom Hardy, che ha la passione per l’arte e lo spettacolo nel sangue, dato che la madre è un’artista-pittrice e il padre un commediografo, dopo aver frequentato varie scuole s’iscrive al Richmond Drama School e al Drama Centre London.

Verso la fine della sua carriera scolastica vince il concorso The Big Breakfast’s Find Me a Supermodel, grazie al quale firma, per un breve periodo, un contratto come modello nell’agenzia Models One.

Hardy esordisce nel 2001 sia in televisione che al cinema, lavorando rispettivamente nella miniserie dell’HBO Band of Brothers – Fratelli al Fronte, prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks, in cui interpreta il soldato John Javenoc, e in Black Hawk Down, pellicola diretta da Ridley Scott.

Nel 2002 interpreta una piccola parte in Star Trek – La nemesi, vestendo i panni del Pretore Shinzon. Tra il 2003 e il 2006 Tom Hardy si alterna prevalentemente tra teatro e televisione, vincendo l’Evening Standard Award per le sue performance teatrali, come Miglior esordiente, in Blood e In Arabia, We’d All Be Kings, per cui ottiene anche una nomination ai Laurence Olivier Awards. Compare anche nella miniserie storica della BBC The Virgin Queen e in alcuni episodi della serie tv Cape Wrath – Fuga dal Passato.

Nel 2008 Tom Hardy recita un ruolo secondario in RocknRolla di Guy Ritchie e, nello stesso anno, va ad arricchire la sua promettente filmografia, Bronson, che analizzeremo meglio dopo. L’anno seguente affianca Morgan Freeman e Antonio Banderas in The Code.

Uno degli anni più importanti della sua carriera è il 2010, in quanto recita ruoli da protagonista in Inception di Nolan e in Warrior di Gavin O’Connor. Il 2011 lo vede al fianco di Gary Oldman, Colin Firth, e Benedict Cumberbatch ne La Talpa. Nel 2012 torna a lavorare con Nolan ne Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno e interpreta uno dei protagonisti nella pellicola Lawless, presentata al Festival di Cannes e diretta da John Hillcoat.

In seguito, dopo aver interpretato il protagonista del film Chi è senza colpa, Tom Hardy ottiene un’acclamazione globale, sia dalla critica che dal pubblico, per aver vestito i panni dell’antagonista nel thriller Revenant – Redivivo, diretto da Alejandro González Iñárritu.

Sempre nel 2015 recita al fianco di Charlize Theron e Shia LaBoeuf nel pluripremiato Mad Max: Fury Road e in Legend, in cui deve interpretare due gemelli appartenenti alla malavita britannica negli anni ’50-’60.

In attesa di vederlo nella miniserie Taboo, di cui è anche produttore, e nel nuovo film di Nolan, Dunkirk, analizziamo le 6 interpretazioni più impegnative della sua carriera.

Quali sono le 6 interpretazioni più impegnative di Tom Hardy?

BRONSON (2008)

Tom Hardy

Bronson è un thriller biografico e drammatico del 2008, diretto da Nicolas Winding Refn, in cui Tom Hardy interpreta il prigioniero Charles Bronson (nato con il nome Michael Gordon Peterson e conosciuto anche come Charles Salvador e Charles Ali Ahmed) che ha trascorso gran parte della sua vita in isolamento.

Hardy, per il primo ruolo da protagonista nei panni di un criminale, ha subìto una grande trasformazione fisica, rasandosi a zero i capelli e aumentando notevolmente la sua massa muscolare. Grazie alla sua interpretazione, l’attore ha vinto il British Independent Film Awards come Miglior attore.

Tom Hardy, che ha incontrato il vero Bronson per prepararsi al meglio per la parte, ha dovuto compiere la sopracitata trasformazione in sole cinque settimane:

Ho mangiato le peggiori schifezze, ma l’importante era che mettessi su peso nel minor tempo possibile. Era necessario che aggiungessi uno strato di grasso al mio corpo

L’attore ha inoltre specificato che non doveva seguire un programma specifico di allenamenti, ma semplici esercizi fisici come addominali e piegamenti:

L’importante era continuare a ripetere questi esercizi, in modo da mandare dei segnali ai miei muscoli, che sono iniziati a crescere esponenzialmente”.

INCEPTION (2010)

Tom Hardy

Nel 2010 Tom Hardy ha un ruolo di rilievo in Inception, thriller fantascientifico diretto da Christopher Nolan, in cui recita al fianco di Leonardo DiCaprio, Marion Cotillard, Joseph Gordon-Levitt.

L’attore interpreta Eames, il falsario appartenente al team guidato dal personaggio di DiCaprio, capace di crearsi false identità durante il sogno.

Nolan ha scelto appositamente Hardy per la parte, in quanto vede l’attore camaleontico come il suo personaggio. Infatti, Tom riesce a dare a Eames un atteggiamento da spaccone, ma al tempo stesso una personalità divertente. Grazie al suo personaggio, nella pellicola s’instaurano spiritose dinamiche con Arthur, interpretato da Joseph Gordon-Levitt.

Di Eames, Hardy ha parlato della sua caratteristica di anti-eroe:

“La cosa più interessante di questi personaggi è l’idea dell’antieroe, il fatto che ciò che fanno potrebbe essere visto come deplorevole, ma uno continua a stare dalla loro parte. Questo fatto mi piace in quanto non si tratta di bianco o nero; abbiamo molte zone grigie, intermedie”.

WARRIOR (2011)

Tom Hardy

Warrior è un dramma del 2011 diretto da Gavin O’Connor, in cui Tom Hardy affianca Joel Edgerton e Nick Nolte.

Tom Hardy è Tommy Conlon, ex veterano della Guerra in Vietnam e Marine con un passato violento, che incontrerà il fratello che non vede da anni durante un combattimento ad un torneo in Mixed Martial Arts.

Per la parte di Tommy l’attore ha affrontato vari mesi di duro allenamento, incluse le arti marziali, ingrassando di circa 11 Kg:

“La parte più dura è stata la preparazione fisica: otto ore al giorno di boxing, Muay Thai, Jiu-Jitsu, pesi… Io sono uno che al massimo va col cane fino all’angolo per comprare il latte”.

Nonostante continui ad interpretare parti violente e problematiche, Hardy mostra il suo entusiasmo per essere comunque approdato ad Hollywood:

“Non sapevano nemmeno che esistessi, fino a quando non mi hanno visto in Bronson. È in un certo senso grazie a questo film che mi hanno iniziato ad etichettare come l’antieroe, il cattivo, quello con mille problemi. Sono riconoscente a questo ruolo: ho sempre desiderato arrivare a Hollywood”.

IL CAVALIERE OSCURO – IL RITORNO (2012)

Tom Hardy

Tom Hardy torna a collaborare con Christopher Nolan nel 2012 per il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, capitolo finale della trilogia iniziata nel 2005 con Batman Begins.

Hardy interpreta Bane, un mercenario cresciuto in prigione e, una volta libero, addestrato da Ra’s Al Ghul nella Setta delle Ombre. In seguito Bane è stato cacciato dalla Setta a causa dei suoi metodi troppo violenti ed estremi. Prende poi il controllo dell’intera setta, dopo che Ra’s viene ucciso da Bruce Wayne.

Anche stavolta l’attore ha dovuto dar prova della sua abilità nel mettere su massa muscolare, ma questo non ha fermato il suo entusiasmo di vestire i panni di un altro iconico personaggio:

Bane è fottutamente figo e è stata un’emozione interpretarlo. La mia performance non è convenzionale, ma molto più libera, e ciò è possibile grazie alla maschera che indosso”.

MAD MAX: FURY ROAD (2015)

Tom Hardy

Mad Max: Fury Road, quarto capitolo della serie Mad Max, è una pellicola pluripremiata agli Academy Awards 2015, diretta da George Miller, ambientata in un futuro distopico post-apocalittico.

Tom Hardy è Max Rockatansky, ex-poliziotto che cerca di sopravvivere dopo aver perso la sua famiglia. Catturato dai Figli di Guerra di Immortan Joe, Max si unirà poi a Furiosa (Charlize Theron) nel tentativo di figa da Immortan Joe.

Sia durante la produzione sia successivamente, Hardy si è soffermato più volte sulla fatica provata nella realizzazione della pellicola, soprattutto per quanto riguarda l’isolamento e la mancanza di una solida sceneggiatura:

“Normalmente c’è una sequenza madre, un dialogo che ti permette di inquadrare una scena. Per questo film c’erano così tanti frammenti che tra “azione” e “stop” passavano tre secondi, e diventava difficile per le persone, perché non c’era continuità. La recitazione è come l’atletica, se chiedi a un giocatore di fermarsi e ripartire continuamente, diventa molto dura”.

Nonostante tutto, l’attore ha comunque definito Mad Max un’esperienza incredibile” ed ha accettato la proposta di partecipare al sequel, Mad Max: The Wasteland.

REVENANT – REDIVIVO (2015)

Tom Hardy

Grazie a Revenant, thriller diretto da Alejandro González Iñárritu, Tom Hardy ottiene la prima nomination agli Oscar come Miglior attore non protagonista.

Tom Hardy veste i panni di John Fitzgerald, cacciatore e antagonista della pellicola, che diviene letteralmente la preda del protagonista Hugh Glass, interpretato da Leonardo DiCaprio.

Sappiamo ormai che la parte del duro e del cattivo ragazzo è perfetta per Hardy, ma in questo film arriva al massimo dell’eccellenza, tanto da rubare quasi la scena a DiCaprio.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE