Carosello Carosone: la colonna sonora del film Rai con i brani di Renato Carosone

Andato in onda su Rai Uno e disponibile su Rai Play Carosello Carosone è il biopic realizzato da Groelandia e Rai Fiction dedicato a Renato Carosone. La colonna sonora è firmata da Stefano Bollani e dalle canzoni più celebri di Renato Carosone.

Da leggere

Grey’s Anatomy: durissimo colpo per tutti i fan della serie

Tutti coloro che seguono Grey's Anatomy continuano a sperare che qualche personaggio tanto amato torni finalmente nella serie Sebbene i fan...

David di Donatello – tutti i vincitori di questa 66° edizione per categoria

Questa 66° edizione dei David di Donatello ha regalato delle vere e proprie gioie, soprattutto a coloro che hanno...

Spiral – L’eredità di Saw: i primi 3 minuti sono veramente rivoltanti [VIDEO]

Spiral - L'eredità di Saw oramai è lì lì per arrivare nei cinema e i produttori hanno voluto aumentare...

Carosello Carosone è un biopic che ci porta alla scoperta della storia del musicista Renato Carosone, ma è anche un viaggio musicale. Sicuramente se non tutte ma almeno qualcuna delle più celebri canzoni di questo grandissimo artista ciascuno di noi l’avrà sentita (anche solo per caso) e questa produzione Rai cerca di farci comprendere in un perfetto equilibrio di ironia, musica, intrattenimento ed emozione, come siano nate le canzoni di Renato Carosone. L’intento del musicista era quello di far felice sempre il suo pubblico, donargli gioia ed intrattenimento, facendolo ballare o semplicemente facendogli ascoltare della buona musica.

Leggi anche Carosello Carosone. Eduardo Scarpetta sul film Rai: “Un onore interpretare il Maradona della musica”

I momenti musicali infatti all’interno del film prodotto da Matteo Rovere e Sydney Sibilia, per la regia di Lucio Pellegrino ed interpretato magnificamente da Eduardo Scarpetta, che si è preparato anche musicalmente per il ruolo di Carosone, sono sacri. C’è eleganza, cura ed emozione nel riproporli, facendo arrivare quella stessa emozione che il musicista napoletano voleva donare al suo pubblico. Ecco perché Stefano Bollani che ha firmato la colonna sonora, ha proposto nel massimo rispetto le partiture dei brani più celebri del maestro Carosone.

Carosello Carosone: la colonna sonora del film curata da Stefano Bollani

Stefano Bollani, che ad inizio film vediamo per ironia nei panni del maestro che seguirà Renato Carosone nel momento dell’esecuzione del suo pezzo strumentale di diploma al conservatorio, ha curato completamente la colonna sonora di Carosello Carosone. Ha raccontato che in gioventù scrisse una lettera a Carosone, inviandogli anche dei brani suonati da lui, e il suo consiglio fu quello di imparare e suonare tanto blues.

Carosello Carosone

Ecco perché le parti musicali che accompagnano la storia di Carosone sono dei continui richiami in chiave blues ai pezzi celebri del maestro: nella composizione e nell’arrangiamento di queste parti musicali suonate da Bollani, il pianista ha potuto spaziare nella loro linea musicale. Così come ha fatto per i brani giovanili di Carosone: di questi infatti non si avevano partiture originali e testimonianze sonore da cui poterli riproporre, così Bollani ascoltando la sua musica, ha provato ad immaginare cosa potesse suonare Carosone ispirato dalla cultura musicale che aveva, seguendo le influenze che ascoltava e conosceva, e da quelle che apprendeva, chiedendosi come potessero suonare le sue prime composizioni.

Carosello Carosone: i brani più celebri di Renato Carosone nel biopic Rai

Lo stesso titolo del film si ispira ad un album di Renato Carsone che porta proprio il titolo Carosello Carosone: si tratta infatti del suo primo album insieme al quartetto Carosone, uscito nel 1954. Un album soul jazz che segna la prima collaborazione di Carosone con il paroliere Enzo Bonagura, con il quale firma nel 1954 uno dei brani contenuti in questo album e che sentiamo anche nel film, Maruzzella.

Eduardo Scarpetta - Cinematographe.it

La canzone sarebbe stata scritta e dedicata da Carosone alla moglie, come fedelmente viene raccontato anche nel biopic: un brano molto romantico, struggente, in lingua napoletana, che mixa sonorità mediterranee e mediorientali. Nel film assume un valore molto importante, perché di fatto essendo stata scritta dal musicista, mette in evidenza il suo talento anche nel trovare ad ogni melodia anche il testo giusto.

Non poteva certo mancare la canzone che l’ha reso più celebre e che fa d’apertura al film quando Renato si trova alla Carnegie Hall di New York in attesa di suonare: Tu vuo’ fa’ l’americanoLa canzone fu scritta da Nisa e musicata da Renato Carosone, un successo internazionale che mescola swing e jazz. All’interno di questo brano, come svelò lo stesso Carosone, c’è tutto il fascino del sogno americano, raccontato attraverso la musicalità della canzone napoletana, che spesso ne fa anche una parodia.

Altri brani presenti nella colonna sonora di Carosello Carosone sono Torero, cantata con Gegè Di Giacomo, O’ Pellirossacantata da Gegè Di Giacomo e che divenne un vero e proprio numero da cabaret oltre che musicale, Caravan Petrol e O’ Sarracinoche nel biopic diventa la canzone con cui Carosone lascia il suo sestetto all’amico e collega Gegè, ritirandosi definitivamente dalle scene.

Leggi anche Chi è Eduardo Scarpetta? Tutto quello che dovete sapere sul Carosone erede di De Filippo

Ultime notizie

Grey’s Anatomy: durissimo colpo per tutti i fan della serie

Tutti coloro che seguono Grey's Anatomy continuano a sperare che qualche personaggio tanto amato torni finalmente nella serie Sebbene i fan...

Articoli correlati