The Predator: le ricette aliene dal cocktail al dolce

Avete un Yautja a cena? Forse potreste stupirlo con queste ricette ispirate a The Predator, il nuovo capitolo della saga diretto da Shane Black!

Da leggere

Sharon Stone tuona contro Meryl Streep: “È sopravvalutata. Io e tante altre attrici siamo più brave di lei”

È considerata la migliore attrice della sua generazione. Ha vinto tre Oscar, due SAG, due Crtics Choice Awards, tre...

Chi è Gong Yoo? Vita privata e carriera dell’attore sudcoreano protagonista di Train to Busan

È uno dei protagonisti di Train to Busan, si chiama Gong Yoo, anche se all'anagrafe è stato registrato come...

Boys: Neri Marcorè, Marco Paolini, Giovanni Storti e Giorgio Tirabassi sono una band nel trailer del film

La Adler Entertainment ha rilasciato il trailer ufficiale di Boys, film diretto da Davide Ferrario e con protagonisti Neri...

I Predator tornano al cinema. Il quarto capitolo della saga, The Predator si propone come sequel del franchise fantascientifico iniziato negli anni ’80. In questo film il tiratore scelto Quinn McKenna (Boyd Hollbrook) si imbatte, durante una missione in Messico, in un Predator e riesce a impadronirsi del suo casco e di un copribraccio. Per testimoniare di aver incontrato l’alieno, fa recapitare le prove al suo domicilio ma il figlio autistico Rory (Jacob Tremblay) attiva accidentalmente il dispositivo, richiamando così gli altri alieni sulla terra. Questi ultimi saranno più forti dell’ultima volta, poiché il loro DNA è stato implementato con quello di altre specie. La speranza di salvezza della razza umana viene quindi affidata ad alcuni marine e a Casey Bracket (Olivia Munn), una professoressa di scienze.

Per godere completamente di questo mix di horror e suspance abbiamo pensato a un percorso culinario che si basa su tre ricette legate all’universo dei Predator.

Leggi anche The Predator: tutti gli easter eggs e i riferimenti ai film della saga

Quali ricette sono adatte ad accompagnare la visione di The Predator?

Cercando di scoprire cosa mangiano gli Yautja, gli alieni protagonisti della saga, non possiamo fare a meno di pensare a Predator 2 e all’interesse per la carne di manzo, nonché alle testimonianze dei fumetti che periodicamente raffigurano i Predator intenti a smembrare qualche animale. Inoltre, il successo avuto dalla serie ha portato a sviluppare cibi e bevande a tema, tra idee per il brand e create dall’immaginario collettivo.

Il cocktail “a tre punti” Pisco Sour

pisco sour

Il Pisco Sour è un cocktail molto forte. È fatto utilizzando come base un’acquavite davvero particolare, il pisco, che viene prodotta solo in Cile e in Perù. In occasione dell’uscita di The Predator, è stata pensata una rivisitazione ispirata agli effetti visivi del film. Il risultato è un cocktail con una decorazione e tre punti che ricorda il laser dei Predator.

Ecco come si prepara:

Ingredienti

  • 60 ml di Pisco
  • 30 ml di succo di Lime
  • 15 ml di sciroppo
  • 1 bianco d’uovo
  • 3 gocce d’amaro Angostura

Preparazione: Shakerare quindi tutti gli ingredienti, integrando il ghiaccio in un secondo momento. Posizionare il mix ottenuto in un calice da cocktail e decorare con le tre gocce di amaro.

Tartare di manzo: il pasto ideale dei Predator

tartare

Non poteva mancare a questo punto la ricetta della tartare di manzo. Tutto ciò che serve, è della trita di manzo (circa 125 g a porzione), un tuorlo d’uovo per ogni porzione, senape semi-piccante, salsa Worchester, olio, sale, pepe, aceto o limone e cipolla.

L’importante è assicurarsi della freschezza degli ingredienti, tutti da consumare rigorosamente a crudo, che andranno poi accuratamente amalgamati. Attenzione a non mescolare il tuorlo d’uovo, che dev’essere posizionato nella cavità creata sulla sommità dell’impasto ottenuto.

Un dolce per The Predator!

I professionisti della pasticceria hanno potuto sbizzarrirsi negli anni, creando fantastiche decorazioni a tema Predator. Gli amanti della saga sapranno certamente apprezzare una torta o dei cupcake ispirati a questo universo, a qualsiasi età.

Se non siete degli abili esperti di cake design potrebbe essere opportuno partire dalla piccola pasticceria. Un’idea potrebbe essere quella di prendere una ricetta base per muffin classici e decorarli con la pasta di zucchero (come vedete nelle foto sopra).
La pasta da zucchero è un ingrediente indispensabile per la decorazione delle torte. Si tratta di una pasta modellabile a base di zucchero a velo, glucosio e colla di pesce. Quello che potete fare è creare dei dischetti che andranno a coprire i dolcetti e decorarli con crema al cacao, oppure colorare parte della pasta con del colorante alimentare, in questo caso rosa e nero, per definire le sembianze del Predator.

Per chi ha poca manualità, esistono in commercio delle formine ad hoc che rendono la realizzazione di questi dolci davvero molto semplice!
Altra soluzione è la classica crostata. C’è chi ne ha realizzata una davvero bella decorando poi con delle fragole i bordi. Non essendo il periodo giusto per acquistarle, il nostro consiglio è di ometterle, usando magari una marmellata di ciliegie o fragole per la crostata.

Leggi qui per sapere la ricetta della pasta frolla 

Ultime notizie

Sharon Stone tuona contro Meryl Streep: “È sopravvalutata. Io e tante altre attrici siamo più brave di lei”

È considerata la migliore attrice della sua generazione. Ha vinto tre Oscar, due SAG, due Crtics Choice Awards, tre...

Articoli correlati