Sense8 – A Christmas Special : recensione dello speciale natalizio

Da leggere

Una donna promettente: arrivano le scuse da parte di Universal Pictures International

Una donna promettente arriverà in Italia tra un mese, dopo uno spostamento recente Una donna promettente è il film che...

James Gunn su The Suicide Squad: “moriranno quasi tutti”

James Gunn è sempre molto attivo sui propri social James Gunn, regista, sceneggiatore, produttore e anche musicista statunitense, può essere...

Bong Joon-ho: quali sono i prossimi progetti dell’autore sudcoreano?

Bong Joon-ho è pronto a tornare al lavoro Bong Joon-ho, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico sudcoreano, fin dal 2000 ha...

Sense8, la serie tv prodotta da Netflix, è finalmente tornata con uno speciale natalizio di 2 ore, sempre disponibile sulla piattaforma on demand. La serie ha debuttato nel giugno 2015 con una prima stagione di dieci episodi e tornerà con la seconda stagione il 5 maggio 2017.

Un vero e proprio gioiello, con una trama in realtà molto semplice che vede protagonisti otto sconosciuti che vivono in diverse parti del mondo, tutti nati lo stesso giorno e legati tra loro da una connessione empatica e telepatica. Loro sono i sensate, che appartengono a diverse culture, religioni e orientamenti sessuali e cercano insieme di scoprire il significato delle loro percezioni, ma anche di sconfiggere Whispers, un’inquietante figura che dà loro la caccia.
La prima stagione si era conclusa con una prima vittoria dei protagonisti nei confronti del loro inseguitore. I sensate riescono insieme a salvare Riley e a prendere tempo in questa loro nuova lotta alla sopravvivenza.

Sense8 – Christmas Special: le vite dei protagonisti dopo il finale della prima stagione

In questo speciale vediamo alcuni di loro di nuovo in fuga, Nomi e Amanita in particolare, ricercate da alcuni agenti e Will che si è rifugiato in Islanda da Riley per non farsi trovare da Whispers che può, dopo il finale di stagione, entrare nella sua testa e quindi vedere dove si trova.
Capheus alle prese con il ripristino del suo bus Van Damn, Sun ancora in carcere a causa del fratello, Wolfgang sempre sul filo del rasoio a Berlino, circondato da boss della delinquenza che gli fanno la corte, Kala sposata, in luna di miele in Italia e Lito alle prese con la pubblicazione illecita delle foto di sesso con Hernando.

Sense8
Sense8 – una scena tratta da A Christmas Special

Situazioni diverse, ma i sensate sono sempre loro, indipendenti, liberi, più consapevoli qui del legame di empatia che li unisce e più a loro agio nell’utilizzarlo nei momenti opportuni.
La serie ritorna con lo stile narrativo che ha caratterizzato la prima, grande attenzione viene data ai singoli personaggi, per esplorare il loro carattere e il loro modo di agire di fronte alle gioie e alle difficoltà. Sono personaggi diversi tra loro e diversi da quello che siamo abituati a vedere nelle serie tv. Entriamo nelle loro vite esplorandone ogni dettaglio come dei vicini di casa indiscreti, li vediamo mentre leggono, mentre cucinano, mentre si mettono lo smalto alle unghie, mentre fanno sesso.

Sense8 – Christmas special: il sesso privo di filtri e la sua provocazione nei confronti dello spettatore

Ecco, con Sense8 Christmas Special torna anche il sesso privo di filtri ancora più esplicito, con una scena che vede coinvolti tutti e 8 i protagonisti. Qui il rapporto sessuale acquisisce importanza in termini narrativi, perché va a ricalcare il legame empatico dei protagonisti anche nei momenti più intimi e va a ricalcare la scelta che questa serie ha fatto nei confronti degli spettatori.
Una scelta di raccontare delle storie in cui non ci sono tabù, in cui il sesso fa parte della vita di tutti i giorni e quindi può benissimo apparire anche in termini espliciti all’interno di una serie tv, in cui l’orientamento sessuale o di genere non ha rilevanza nel giudizio di una persona o della sua vita.

Sense8: emozioni moltiplicate per otto

Osserviamo questi personaggi e viviamo le loro emozioni come se fossimo anche noi uno di loro. La gioia, per la festa di compleanno o per il Natale o il Capodanno, è forte ed enfatizzata, accompagnata da musica, luci, colori, sfarzi ed eccessi.
I dolori sono enfatizzati da lacrime, urla, eroina per quietare il cervello e sopravvivere a Whisper. Gioie e dolori si alternano in tutto lo speciale in modo improvviso e senza una strada intermedia, sono enfatizzati perché ogni singolo istante è moltiplicato per otto.

Sense8
Sense8 – una scena tratta da A Christmas Special

Per questo motivo Sense8 è un piccolo capolavoro, anche se poco apprezzato. Porta nel mondo delle serie tv qualcosa di nuovo: nuovi personaggi, nuovi racconti, stile di regia intenso, emozionante e realistico. Una colonna sonora anche in questo Christmas Special degna di nota e fondamentale all’interno della trama e una qualità fotografica ancora più alta rispetto alla prima stagione.

Sense8 è un’esperienza sensoriale, proprio come quella dei protagonisti, originale nello stile narrativo e lo ha dimostrato anche con questo speciale natalizio. Una puntata di due ore, piacevole, ricca di contenuti a sfondo familiare, sociale, etico e ricca di spunti nuovi per la seconda stagione.

Perfetta per festeggiare un Natale in modo non convenzionale, come non convenzionale è questa serie tv.

Ultime notizie

Una donna promettente: arrivano le scuse da parte di Universal Pictures International

Una donna promettente arriverà in Italia tra un mese, dopo uno spostamento recente Una donna promettente è il film che...

Articoli correlati