GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

Stimolante riflessione sull’uomo e sulle bestie alle quali l’uomo stesso assomiglia, Res Creata – Esseri umani e altri animali di Alessandro Cattaneo si muove sapientemente attraverso filosofia, poesia e psicanalisi, presentandosi come un discorso che, costruito tramite uno sguardo autoriale, si sedimenterà nella mente dello spettatore.

Originato da due domande fondamentali che, rivelate dal regista, si focalizzano sul “perché gli umani hanno bisogno degli animali” e sulle differenze forse inesistenti che dovrebbero distinguere l’uomo dalla bestia, il documentario di Alessandro Cattaneo si presenta al pubblico come un complesso intrecciarsi di racconti e testimonianze riguardanti un unico soggetto: l’antico e multiforme legame che intercorre tra l’umanità e l’animalità.

Res Creata – Esseri umani e altri animali: recensione del documentario di Alessandro Cattaneo

Res Creata di Alessandro Cattaneo Cinematographe.it

Alternare logiche argomentazioni dal carattere rigorosamente scientifico a squarci di bellezza. Alle parole di uno psicanalista far susseguire immagini in cui viene trasmesso il calore di una stalla. Le freddi montagne degli Appennini tosco-emiliani seguono allo studio di un filosofo, costruendo un inedito amalgama di scienza e poesia, di raziocino e sentimento.

Presentato in anteprima assoluto alla 5ª edizione del Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, il documentario di Alessandro Cattaneo stupisce per la sua coerenza: nonostante le voci narranti siano tante, lo spettatore non si sente mai perso, mai confuso. Attraverso le parole del cantautore Giovanni Lindo Ferretti e del zoomusicologo Dario Martinelli, del filosofo Felice Cimatti e dello psicanalista Daniele Ribola, così come quelle pronunciate dal poeta Franco Marcoaldi, Res Creata – Esseri umani e altri animali approfondisce l’ancestrale rapporto che intercorre tra l’uomo e l’animale, il quale è stato con il passare dei secoli sopraffatto e maltrattato, subordinato e annullato a causa di una presunta e ingiustificata superiorità.

Documentario costituito da molteplici sfumature e, quindi, da molteplici anime, il lungometraggio in questione affianca all’accuratezza del ragionamento la minuziosità della messinscena. Non solamente parole perfettamente calzanti e spiegazioni esaurienti, ma anche immagini formalmente ineccepibili che riescono a sintetizzare la profonda venerazione che Cattaneo nutre nei confronti del creato, tanto amato da diventare titolo stesso della creazione del regista: res creata, termine latino con cui ci si riferiva a quell’insieme unico e indistinto che le creature viventi formavano.

Intimo ed evocativo, Res Creata – Esseri umani e altri animali è un coinvolgente viaggio nella natura dell’uomo, un viaggio alla scoperta di ciò che siamo stati in origine e di ciò che forse dovremmo ricominciare ad essere.

Come precedentemente sottolineato, Res Creata – Esseri umani e altri animali di Alessandro Cattaneo è stato presentato presso il Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini della Realtà. Organizzato dalla società di produzione Frankieshowbiz con la direzione artistica di Fabrizio Grosoli, l’evento cinematografico si è svolto dal 12 al 15 settembre nell’ambito della Milano MovieWeek, progetto promosso dal Comune di Milano con la collaborazione di Fuoricinema.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Fotografia
Sonoro
Emozione