Nuvole: recensione del film Disney+ con Fin Argus e Sabrina Carpenter

Nuvole è l'incredibile storia vera di Zach Sobiech, dei suoi sogni e di una realtà opprimente contro un cancro da abbattere ad ogni costo, anche se in condizioni critiche. Un'ottima aggiunta sulla piattaforma Disney+.

Nuvole, diretto da Justin Baldoni e disponibile in streaming su Disney+ dal 16 Ottobre, è un film basato sul libro di memorie Fly a Little Higher: How God Answered a Mom’s Small Prayer in a Big Way di Laura Sobiech, che racconta la toccante storia di Zach Sobiech (Fin Argus), un giovane musicista che scopre di avere solo pochi mesi da vivere a causa di un tumore incurabile. Con il poco tempo a lui rimasto, Zach decide di coronare il suo sogno e registrare un album con la sua migliore amica Sammy (Sabrina Carpenter), non sapendo che presto gli permetterà di diventare un fenomeno virale. La scalata al successo determinerà un nuovo percorso per Zach, da contrita vittima messa in ginocchio dall’osteosarcoma a figura di riferimento per tutti i suoi cari e per milioni di ascoltatori che hanno assorbito il significato del suo singolo più scaricato, Clouds.

Nuvole: un approccio delicato da parte di Justin Baldoni alla regia

nuvole recensione film disney plus cinematographe.it

La pellicola di produzione Disney ripercorre un soggetto già messo in scena da moltissimi film di stampo adolescenziale con forti elementi drammatici: la lotta contro il cancro, un calvario devastante che mette a dura prova le esistenze di chi ha dovuto convivere con esso. Il materiale dalla quale prelevare lo spunto di base è una confessione della madre di Zach, interpretata nel film da Neve Campbell; era fermamente convinta di riuscire ad infondere gioia e speranza nel cuore di suo figlio, nonostante ci fosse stato il preavviso sulle sue aspettative di vita da parte dei dottori responsabili del delicato caso. Nuvole risulta essere una trasposizione sincera, moderata nelle intenzioni e realistico nelle interazioni fra personaggi.

Justin Baldoni, incaricato di dirigere il film, adotta uno stile di regia avvolgente e diretto: l’accento è da riporre sulle condizioni critiche di un ragazzo che non si è deciso ad arrendersi, e continua a credere negli affetti e nel potere della musica per elevarsi da un piano terreno incostante. I due punti fondamentali nella vita di Zach rappresentano un trampolino di lancio verso la stesura del suo singolo Clouds, un brano che ci invita a guardare in alto e fluttuare nell’aria senza guardare in faccia ad ogni forma di male che è intenzionata a consumarci.

Nuvole: ottimi interpreti di supporto vanno a potenziare la performance di Steffan Argus al suo primo ruolo cinematografico

nuvole recensione film disney plus cinematographe.it

La carica emotiva inarrestabile di Nuvole è distintamente sostenuta da un cast d’insieme in grande forma: Neve Campbell è Laura, la madre apprensiva sempre pronta a ristabilire l’equilibrio in casa Sobiech. Sabrina Carpenter offre una prova attoriale davvero particolare, dove viene mostrato un carattere espansivo e capace di mantenere una relazione d’amicizia con Zach viva e vibrante, e Madison Iseman domina la scena con espressioni magnetiche interpretando Amy, la sua fidanzata. Completano lo splendido quadro del cast Tom Everett Scott nei panni di Rob Sobiech e Lil Rel Howery che ricopre il ruolo del professore di lettere Mr. Weaver, un elemento chiave che interviene per dare una svolta allo stile di vita condotto da Zach.

L’intesa fra di loro è percepibile sin dal primo minuto: vengono omessi stratagemmi e forzature per cercare di emozionarci a più riprese, ma si stabilisce un contatto più diretto con il fruitore. Le emozioni emergono con spiccata naturalezza, grazie ad un esordio degno di encomio da parte di Steffan Angus e ad una sceneggiatura fluida e scorrevole a cura di Kara Holden. Quest’ultima si concentra maggiormente sulle decisioni prese da Zach per esprimersi liberamente sul suo stato d’animo e sulle conseguenze inevitabili di una malattia molto grave. Affidarsi alle canzoni, riprodotte e cantate per lasciare un segno nel mondo, è la soluzione più efficace per diffondere un grado di ottimismo sorprendente, da rivolgere sia a coloro gli sono sempre stato vicini, sia ai ragazzi che si ritrovano o si sono ritrovati nella sua stessa difficile situazione.

Regia - 3
Sceneggiatura - 3.5
Fotografia - 3.5
Recitazione - 4.5
Sonoro - 3.5
Emozione - 4

3.7

Articoli correlati