GIUDIZIO CINEMATOGRAPHE - FILMISNOW

VOTA IL FILM ORA!

Dopo la commedia francese del 2015, forte di un guadagno di oltre 150 milioni in tutto il mondo, in cui avevamo visto il matrimonio della quarta figlia di Claude e Marie e il loro percorso per accettare il marito di lei, arriva una nuova svolta a casa Verneuil. Adesso tutte e quattro le coppie hanno infatti deciso di trasferirsi all’estero e i due coniugi  Verneuil sono disposti a tutto pur di convincerli a restare in Patria… Riusciranno nel loro intento?

Non sposate le mie figlie! 2 – una colonna sonora modulata sulla comicità

Non sposate le mie figlie! 2 cinematographe.it

Non sposate le mie figlie! 2 – scopri qui il trailer ufficiale del film

Philippe De Chauveron dirige e cura la sceneggiatura (insieme a Guy Laurent) di Non sposate le mie figlie! 2 con una regia semplice, dove campo e controcampo dominano una buona parte degli scambi di battute tra i personaggi e una messa a fuoco molto netta e limitata. I momenti comici – o che vorrebbero essere tali – vengono accompagnati opportunamente con una colonna sonora appositamente studiata per modulare il grado di comicità delle scene che non sono dominate dai dialoghi. Al livello tecnico, insomma, non c’è nulla di particolarmente trascendentale e tutto rientra nella normale amministrazione del genere della commedia, come anche la fotografia, luminosa e per il resto abbastanza impersonale.

La pellicola risulta nel complesso piuttosto lenta nel suo sviluppo, facendo sentire la propria durata, nonostante il modo spesso sbrigativo e superficiale con cui i vari personaggi prendono le proprie decisioni e vengono poi risolte le vicende, rendendo lo svolgimento spesso forzato. Il tutto potrebbe essere contestualizzato in una commedia che vuole giocare sugli stereotipi e sui paradossi della nostra società, se non fosse che si districa in questo intento in modo poco originale e poco, se non nulla, aggiungendo a quanto fatto in Non sposate le mie figlie!.

Non sposate le mie figlie! 2 – un film meno convincente del suo predecessore

Non sposate le mie figlie! 2 cinematographe.it

Non sposate le mie figlie: leggi qui la recensione del film 

La comicità di Non sposate le mie figlie! 2, d’altro canto, risulta meno coinvolgente rispetto al suo predecessore, con battute che risultano fin troppo palesemente dominate dalla necessità di inseguire i temi del politicamente (s)corretto che predominano le maggiori polemiche dei giorni nostri, con una punta di sano patriottismo francese celata dietro le solite battute relative al malfunzionamento del Paese – in questo, per altro, ci ricordano una pratica ben diffusa nelle commedie nostrane. Salvo qualche gag che riesce a suscitare la risata, per il resto il film scorre con scambi di battute che al massimo ci tolgono un sorriso nei momenti migliori.

Il seguito Non sposate le mie figlie! 2 potrebbe essere gradito agli affezionatissimi della famiglia Verneuil, con gli interpreti che calzano i propri personaggi a pennello calcandosi sulla scena ad ogni battuta e riportandoci nelle atmosfere del primo film. Non supera comunque in qualità il suo predecessore, senza raccontare nulla di particolarmente nuovo, anzi non ne risulta effettivamente all’altezza, se non addirittura risultando non al passo con i tempi degli ultimissimi anni. La pellicola dunque non riesce ad emanciparsi dal titolo di sequel, affermandosi più come una specie di revival, che può comunque essere apprezzato, che come un prodotto che abbia effettivamente qualcosa da dire.

Non sposate le mie figlie! 2, una commedia prodotta da Romain Rojtman, è in uscita al cinema in Italia il 7 marzo 2019 distribuito da 01 Distribution e vede nel cast, tra gli altri, Christian Clavier, Chantal Lauby, Julia Piaton, Elodie Fontan, Emilie Caen, Frédérique Bel, Medi Sadoun, Ary Abittan.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Regia
Sceneggiatura
Fotografia
Recitazione
Sonoro
Emozione