Disney Infinity 3.0

“Fare o non fare. Non c’è provare!” – Questo è probabilmente l’insegnamento più grande elargito dal saggio maestro Yoda a Luke Skywalker, durante l’addestramento per diventare uno Jedi. Stavolta i ragazzi di Avalanche Software non ci provano soltanto, ma ci riescono alla grande. Infatti con Disney Infinity 3.0 dirigono in maniera egregia gli sforzi di ben otto software house impegnate nello sviluppo del gioco (Studio Gobo, Ninja Theory, Sumo Digital, United Front Games, Blind Squirrel, Panic Button e Heavy Iron) inanellando ore su ore di divertimento, non soltanto adatto per un pubblico di bambini, ma anche estremamente coinvolgente per chi ha qualche anno in più. È questa infatti la chiave del successo di Disney Infinity 3.0. Un successo sottolineato anche dalla grande quantità di premi vinti, tra cui il Drago d’Oro come miglior videogioco per la famiglia e la nomination ai BAFTA Game Award, sempre nella categoria Family.

La Forza scorre potente in Disney Infinity 3.0

Disney Infinity 3.0

Come sappiamo la serie Infinity si era inserita nel settore dei Toys to Life, inaugurato da Activision con i suoi Skylanders, con i primi due capitoli della serie incentrati principalmente su personaggi Disney Pixar e su quelli Marvel.
Disney Infinity 3.0 è invece principalmente ispirato ai film della celebre saga Star Wars, la cui narrazione si articola in tre capitoli: Il Crepuscolo della Repubblica, ambientato nel periodo degli episodi I-III (compreso nello Starter Pack), Insieme contro l’Impero, ambientato nel periodo della trilogia originale e infine il terzo capitolo basato su Star Wars VII: Il Risveglio della Forza.

Disney Infinity 3.0
Nel playset de Il Risveglio della Forza il giocatore vestirà i panni di Rey, Finn e Poe.

Qui di seguito vi elenchiamo tutte le avventure sinora rilasciate per Disney Infinity 3.0:

  • Star Wars: Il Crepuscolo della Repubblica
  • Star Wars: Insieme contro l’Impero
  • Inside Out
  • Star Wars Rebels
  • Marvel Battlegrounds
  • Star Wars: Il Risveglio della Forza

Per farci un’idea di come funzionano le meccaniche di gioco abbiamo testato il gameplay affrontando l’avventura Star Wars: Il Crepuscolo della Repubblica nei panni di un Anakin Skywalker adulto, ma non ancora passato al Lato Oscuro della Forza. Gli attacchi dello Jedi sono basati sull’incrocio di pochi tasti che danno vita a delle combo spettacolari, unendo gli affondi di spada laser con le abilità telecinetiche fornite dalla Forza. Inoltre l’esperienza è infoltita dal metodo di crescita ruolistica del personaggio. La storia – ispirata agli episodi I, II e III – utilizza situazioni e personaggi della saga, mischiando un pochetto il succo drammaturgico dell’opera originaria, ma senza cadere mai in baratri narrativi.

Qui di seguito potete trovare il video di unboxing di Disney Infinity 3.0, realizzato da noi, in cui è possibile ammirare le statuette e i playset.

Disney Infinity 3.0 colpisce esattamente dove deve colpire. Strizza l’occhio su più versanti all’universo cinematografico di riferimento, ma lo fa rimanendo saldamente ancorato all’estetica videoludica, probabilmente grazie al vitale aiuto di Ninja Theory per la creazione del combat system. Un’opera potenzialmente infinita, che fa breccia nel cuore dei bambini e di tutti gli appassionati dell’universo Star Wars e Marvel.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

PANORAMICA RECENSIONE
Grafica
90 %
Sonoro
85 %
Gameplay
95 %
Narrazione
80 %
Interpretazione
90 %
Longevità
100 %

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE