Stumptown: recensione della serie TV crime con Cobie Smulders

Stumptown si lascia apprezzare grazie allo charme fumettistico e alla bravura di Cobie Smulders.

Si chiama Stumptownserie firmata Disney approdata su Fox e che promette bene sin dal primo episodio. È la storia di una donna dal passato burrascoso e misterioso, coraggiosa, e pronta a provare a salvare la città di Portland dal caos del piccolo crimine. E se una serie ti fa venir voglia di sapere subito cosa succederà dopo, o come andrà a finire quella situazione che si sta creando in quell’episodio… allora vuol dire che chi è dall’altra parte ha fatto centro.

Sfuggire al passato e ricostruire il presente: la trama di Stumptown

Veterana di guerra in Afghanistan, Dex Parios (Cole Smulders) cerca di ricominciare la sua vita a Portland, prendendosi cura di suo fratello minore (Cole Sybus). La sua intelligenza, curiosità e perspicacia non la rendono indifferente agli occhi del detective Miles Hoffman (Michael Ealy), che le propone di abilitarsi alla professione di investigatrice, per risolvere quei casi nei quali la polizia non può intervenire. Dopo qualche esperienza iniziale da detective, Dex prende sul serio l’idea di intraprendere questa strada, per cercare un equilibrio personale e poter tirare su suo fratello. Ad aiutarli c’è anche Gray McConnell (Jack Johnson), anche lui dal passato difficile lasciatosi indietro mettendo su un bar: un luogo di ritrovo per Dex e suo fratello, dove poter premere il tasto off dalle difficoltà della vita.

Una serie che deve tanto alla sua protagonista: prova d’attrice convincente per Cobie Smulders

Stumptown Cinematographe.it

Svampita e romantica come Ally McBeal, tenace e determinata a lavoro quanto Lilly Rush di Cold Case, Dex è uno di quei personaggi femminili moderni, intrisi di dolcezza, rude a tratti, che tanto devono senz’altro al loro primo luogo di nascita – la pagina del fumetto – e che se affidati ad un’attrice in gamba, creano una forte empatia con lo spettatore. Uno dei segreti della buona riuscita della serie è proprio nella forza del suo personaggio, che Cobie Smulders ha saputo rendere magnificamente.

Tratta dalla graphic novel scritta da Greg Rucka e Matthew Southworth, Stumptown colpisce sin dal primo momento per il suo ritmo: non si ha mai l’impressione che qualcosa accada per lungaggini o per riempitivi, ma tutto rientra in una scrittura lineare e fumettistica senz’altro, a cominciare dal personaggio di Dex che ha tutte le qualità di una perfetta eroina ordinaria dei fumetti. Nessun super potere, ma solamente tanta volontà, cuore e la ricerca di un’identità perduta.

Stumptown: una serie fumettistica che spicca per sceneggiatura

Stumptown Cinematographe.it

Altro pregio di Stumptown è quello di riuscire a darci un’impronta immediata dei personaggi che si presentano nel corso della narrazione. Alcuni sono i secondari, che fanno parte della vita di Dex nel bene e nel male, e di cui scopriamo verità e frammenti gradualmente, altri sono personaggi che pur se appaiono in un solo episodio come antagonisti o guastafeste del momento, sono perfettamente credibili e identificabili, segno di un’ottima scrittura che non lascia nulla al caso.

Da questo punto di vista la serie, adattata da Jason Richman, si presenta proprio per la sua dinamicità e l’ottima sceneggiatura come quelle vecchie serie televisive che hanno fatto storia proprio grazie alla forza dei personaggi, all’attenzione raffinata nello scegliere pezzi classici della storia della musica – gli anni ’80 e ’90 se la contendono in Stumptown – rendendo appetibili e di successo anche le colonne sonore, e ancora grazie ad una resa accurata del prodotto dove nulla è lasciato a caso. Una lezione che Stumptown fa propria, riuscendo a catturare così l’attenzione di un pubblico dal target ampio, anche un po’ più su di quello young adult. Una serie gradevolissima, dall’effetto episodico dell’uno tira l’altro. E non dite che non vi avevamo avvisati.

Stumptown è in onda dal 20 novembre ogni mercoledì alle 21.05 su FOX (canale 112 di Sky).

Regia - 3
Sceneggiatura - 4
Fotografia - 3
Recitazione - 4
Sonoro - 3.5
Emozione - 3.5

3.5

Tags: Fox

Articoli correlati