Sanditon – Stagione 2: recensione della serie tv Sky

Una stagione "magnetica" dal fascino inglese, la seconda stagione di Sanditon è su Sky e NOW dal 20 luglio 2022.

È tempo di carrozze e cavalli, di godere dell’irresistibile fascino dei soldati, ma soprattutto di farsi coinvolgere negli intrighi amorosi e nei nuovi sogni romantici che prendono il volo dalla città di Sanditon, perché è tornata – con i suoi nuovi sei episodi della seconda stagione – Sanditon: la serie inglese in costume creata da Andrew Davies, ispirata al romanzo incompiuto di Jane Austen. Lo show televisivo, ambientato durante l’età della reggenza, segue le vicende della giovane protagonista Charlotte Heywood (Rose Williams) la quale, otto mesi dopo la sua prima visita, torna nella rinomata località balneare e viene rapidamente trascinata in un nuovo groviglio amoroso. Il secondo ciclo di episodi di Sanditon è disponibile per la visione dal 20 luglio 2022 su Sky e su NOW.

Sanditon – Stagione 2: il corteggiamento ai tempi di Jane Austen

Sanditon cinematographe.it

Nella seconda stagione si continuano a seguire le avventure di Charlotte Heywood, ventitreenne brillante e curiosa, appartenente alla piccola nobiltà di campagna, e ormai divenuta uno spirito libero. La nostra eroina si ripresenta nella pittoresca località costiera di Sanditon per far visita all’amica Georgiana Lamb; questa volta è accompagnata da sua sorella Alison e ha un’idea ben precisa: non sarà mai schiava del potere di un uomo. Intanto a Sanditon c’è entusiasmo, dopo l’arrivo del comandante militare colonnello Francis Lennox (Tom Weston-Jones) insieme alla sua compagnia di giovani e affascinanti soldati. A differenza di Georgiana, che è ricca, Alison e Charlotte non possono più essere mantenute dal padre; mentre Alison sembra intenta a voler trovare marino, Charlotte non ci pensa nemmeno per un attimo e si cerca un lavoro (l’ultima risorsa possibile per una giovane dell’epoca e in una società che non richiede che la donna sia istruita, solo che si realizzi attraverso il matrimonio) come istitutrice. La protagonista lotta per farsi rispettare dalle due ragazze che le sono state affidate (una selvaggia e un’insolente). Nel frattempo, Georgiana viene assediata quotidianamente da proposte di matrimonio; Charlotte riesce ad attirare l’attenzione dell’elegante colonnello Francis Lennox; Alison (Rosie Graham), che è arrivata in città per inseguire il suo sogno romantico, fa innamorare ben due uomini con indole diversa: i capitani Declan Fraser (Frank Blake) e William Carter (Maxim Ays). “Ma non tutte le donne a Sanditon si infiammano per le giubbe rosse e per i bottoni di ottone…”.

Una stagione “magnetica” dal fascino inglese

Non ci soffermiamo sulla sfida alle convenzioni dell’epoca, o sull’ambientazione sempre favolesca, ma sulle new entry, perché in Sanditon 2 si assiste all’arrivo gradito di volti nuovi: il magnetico colonnello Francis interpretato da Tom Weston-Jones; il capitano Declan Fraser che ha il volto ribelle “da Innocenza perduta” di Frank Blake; lo scaltro ed enigmatico artista che fa della libertà il suo scopo galvanizzante (sarebbe stato impossibile procedere senza) interpretato da Alexander Vlahos, che rimane affascinato da un’indisponente Georgiana. Per farla breve, il secondo ciclo dello show seriale ha gli occhi magnetici di Tom Weston-Jones, Frank Blake, Alexander Vlahos e di Maxim Ays e un ritmo seducente che decolla quando Charlotte, Georgiana e Alison iniziano ad essere corteggiate parallelamente da più pretendenti... Oltre all’apprezzato cast, funziona anche la sceneggiatura firmata Andrew Davies. Per il resto troviamo gli ingredienti tipici: corteggiamenti vecchia maniera, groviglio di emozioni e amori travagliati; parate, feste, competizioni e gite in cui poter esprimere i propri sentimenti vis-à-vis. Per concludere che la serie tv non spicca per originalità, se si guardano i parametri tecnici, Sanditon continua a puntare piuttosto su uno script che viaggia discretamente sul filo sottile dell’ironia e su una struttura narrativa consolidata e piacevolmente poco impegnativa. Ne consigliamo quindi la visione agli appassionati del genere.

Regia - 3
Sceneggiatura - 3.5
Fotografia - 2.5
Recitazione - 3
Sonoro - 2.5
Emozione - 3

2.9

Tags: Sky

Articoli correlati