Feel the Dead: recensione della serie TV di John Real

Feel the Dead, la serie thriller-horror diretta da John Real e sceneggiata da Adriana Marzagalli è disponibile dal 31 ottobre 2022 in esclusiva su Prime Video.
I protagonisti dei 6 episodi sono Daniel (William McNamara, Opera di Dario Argento), Helen (Sabrina Culver), Skyler (Estella Warren, Il pianeta delle scimmie di Tim Burton), Matt (Gianni Capaldi) e la piccola Andrea (Asia Leone).

Trama e personaggi di Feel the Dead

Una famiglia americana (Daniel, Helen e Andrea) decide di trascorrere le vacanze sul vulcano Etna, nella speranza di ritrovare un equilibrio che sembra stia per spezzarsi. Improvvisamente però, una misteriosa malattia inizia a diffondersi tra gli abitanti e i turisti della zona. Gli infetti sembrano impazziti e assomigliano a degli zombie: mordono, ringhiano e aggrediscono brutalmente chiunque gli capiti davanti, per poi cibarsene.
Durante un tentativo di fuga, Daniel e Andrea perdono di vista Helen e incontrano altri sopravvissuti, Skyler e Matt, con cui decidono di far gruppo nel tentativo di salvarsi e ritrovare la donna.

Feel the Dead: che cosa non ha funzionato?

Nonostante la trama abbia tutti gli elementi adatti per la realizzazione di un buon prodotto, il risultato finale non si avvicina lontanamente alle aspettative.
La narrazione procede lentamente, con un ritmo che rimane quasi totalmente invariato durante tutti gli episodi. I colpi di scena sono “forzati”, poco utili all’economia del racconto, lasciando spesso lo spettatore confuso e spaesato.
È difficile poi immedesimarsi ed empatizzare con i protagonisti: la costruzione dei personaggi è spesso stereotipata e la recitazione poco centrata, fatta eccezione per la performance di Estella Warren (Skyler), che risulta essere particolarmente credibile e convincente.
La sceneggiatura, persino valida in alcuni punti, viene alla fine totalmente accantonata a causa di un risultato non ottimale dal punto di vista registico, fotografico e sonoro.

Stereotipi cinematografici e cliché tra i personaggi della serie TV

Il personaggio di Matt, tra tutti, è probabilmente tra i più evidenti cliché della pellicola: sembra sin dalla prima apparizione tentare di avvicinarsi in maniera quasi caricaturale all’immaginario americano del bello e dannato, burbero e misterioso (con un immancabile chiodo in pelle) che con inspiegabile audacia guida i suoi compagni verso la salvezza. Il risultato però, come spesso accade quando ci si imbatte in interpretazioni non originali, è poco credibile, banale e a tratti macchiettistico.

Gli infetti invece, che dovrebbero apportare la potenza della nota horror nella pellicola, ricordano nel trucco, nei versi e nelle movenze una ricostruzione zombie tratta da racconti bambineschi dell’orrore, con tanto di braccia protese in avanti, ringhia, occhi fluorescenti e cerone da scheletro. Insomma, una resa più “halloweenesca” che cinematografica.

Regia - 2.5
Sceneggiatura - 2.5
Fotografia - 1.5
Recitazione - 2
Sonoro - 2
Emozione - 2

2.1

Articoli correlati