The Hollywood Reporter svela un retroscena sulle riprese di X-Men 2: il cast, tra cui Hugh Jackman e Halle Berry, era ad un passo nel lasciare il set a seguito del comportamento poco ortodosso di Bryan Singer

Bryan Singer di nuovo sotto attacco. The Hollywood Reporter ha pubblicato un nuovo rapporto sul suo spiacevole comportamento avuto sul set X-Men 2 nel 2003. Stando a quanto riportato, il cast, capeggiato da Hugh Jackman e Halle Berry, minacciò seriamente di lasciare il set. Fonti presenti hanno rivelato che la loro decisione venne presa a seguito di un infortunio durante lo shooting di una scena.

X-Men 2; cinematographe.it
X-Men 2: il cast minacciò di lasciare il set per colpa di Bryan Singer

Il produttore del film, Tom DeSanto, chiese l’interruzione delle riprese perché aveva paura che qualcuno si facesse seriamente male. Nonostante ciò, Singer continuò il suo lavoro con fare provocatorio. La suddetta scena, ambientata sull’X-Jet, fu girata un giorno prima del previsto, senza la presenza degli stunt coordinators. Questa decisione provocò un infortunio a Hugh Jackman che, come riportato dalle fonti, iniziò a sanguinare davanti alla cinepresa.

Il cast minacciò di andarsene il giorno dopo che la 20th Century Fox espresse il suo totale appoggio a Singer, e diede l’ordine a DeSanto di lasciare la produzione e tornare a Los Angeles. A quel punto tutto il cast decise che se DeSanto fosse andato via, tutti loro avrebbero abbandonato il set. Fu allora che Halle Berry disse la famosa frase ”Puoi baciare il mio c**o nero”, riportata negli anni ma mai inserita nel giusto contesto.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE