chris pine

Warner Bros. continua la produzione del film di Wonder Woman in vista della sua uscita nel 2017, e c’è ancora molto da imparare sulla forte donna supereroe. Nell’ultima intervista alla co-star di Gal Gadot, Chris Pine ha confermato che il film ci porterà direttamente nella prima guerra mondiale e mantiene viva la speranza per un potenziale cameo di Lynda Carter.

Parlando dell’impostazione al Toronto Sun, l’attore ha detto: “È un periodo che vediamo molto spesso la seconda guerra mondiale al cinema. Il nostro design del costume è incredibile. Abbiamo scene con, più di 500 comparse tutti in costume dell’epoca. Non ero mai stato in un film con un casting di comparse così ben fatto come lo è qui. “

Chris Pine interpreta Steve Trevor, tipicamente visto come un pilota di guerra interessato amorosamente a Wonder Woman. Egli descrive il suo personaggio come “un ladro, realista cinico che ha visto la natura terribile della bruta civiltà moderna. È un ragazzo mondano, un ragazzo affascinante che sta per essere un grande, all’interno di un film di divertimento. Ci sono alcuni temi incredibilmente profondi, interessanti e moralmente rilevanti. “

Wonder Woman – la donna più potente dell’universo DC

Il cast di Wonder Woman comprende Robin Wright, Danny Huston, David Thewlis, Ewen Bremner, Saïd Taghmaoui, Elena Anaya e Lucy Davis. Il film è prodotto da Charles Roven, Zack Snyder e Deborah Snyder, con Richard Suckle, Stephen Jones, Wesley Coller, Geoff Johns e Rebecca Roven in veste di produttori esecutivi. La principale fotografia del film avrà luogo in UK, Francia e Italia. In arrivo nelle sale cinematografiche il 23 giugno 2017, il film su Wonder Woman è basato sui personaggi creati da  William Moulton Marston, protagonisti dei fumetti firmati DC Enterteinment.

Fonte: EW

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto