Wonder Woman 1984: quanto ha guadagnato Gal Gadot per il release su HBO Max? Cifra pazzesca!

Ecco quanto ha guadagnato in più l'attrice per la decisione di spostare la pellicola anche su HBO Max.

Wonder Woman 1984 sta per uscire sia al cinema che sulla piattaforma di streaming digitale HBO Max

Wonder Woman 1984 è il sequel della famosa (e fortunata), prima pellicola diretta da Patty Jenkins con protagonista la giunonica israeliana Gal Gadot nelle vesti della splendida e potentissima – oltre che fan del girl power – Diana Prince.

Bene, l’attrice Gal Gadot riceverà un compenso ulteriore per la decisione della Warner Bros. di spostare il suo film su HBO Max. La star riceverà un pagamento di 10 milioni di dollari per il passaggio di Wonder Woman 1984 a HBO Max. La Warner Bros. ha annunciato che il film sarebbe uscito su HBO Max e nei cinema lo stesso giorno. Lo studio ha preso la decisione di mantenere l’uscita del film il giorno di Natale dopo che molti pensavano che sarebbe stato ritardato di nuovo poiché i casi di coronavirus sono aumentati di nuovo in tutto il paese (USA, ndr.). La mossa è stata il precedente di un cambiamento più ampio che ha portato l’azienda a decidere di passare tutte le uscite del 2021 sia al cinema che su HBO Max, appunto. Sono diciassette i filòm che subiranno questo trattamento, compresi Dune, The Suicide Squad, Godzilla vs Kong e The Matrix 4. Agli abbonati non verrà inoltre addebitato alcun costo aggiuntivo per i film, che rimarranno sulla piattaforma per un mese. La mossa ha provocato onde d’urto incredibili nel settore.

Una delle maggiori preoccupazioni riguardo il release in questo formato (anche per Wonder Woman quindi), ruotava proprio intorno al pagamento delle principali star dello studio sul back-end. Sembra che Gadot abbia negoziato un risarcimento per la mossa, con il NYT che ha riferito che l’attrice riceverà questi ulteriori 10 milioni di dollari. Patty Jenkins, la regista, riceverà un compenso simile. La quota aggiuntiva è il risultato delle trattative tra gli avvocati di Patty Jenkins, Gal Gadot e lo studio.

Per meglio comprendere la questione, generalmente le star del calibro della Gadot ricevono un compenso di back-end che è subordinato all’importo che il film incassa nelle sale. Con il coronavirus che ha purtroppo cambiato completamente il modo in cui guardiamo i film (per ora), è quasi garantito che il film non vedrà gli stessi risultati al botteghino alla fine della sua corsa; sicuramente non porterà a casa i soldi che avrebbe portato in condizioni normali. Quindi spostare il film su HBO Max avrà un impatto significativo su questi rendimenti – già ridotti – rendendo il pagamento “fisso e garantito” per gli attori, un modo più semplice per guadagnare senza troppe problematiche relative al guadagno del film.

Articoli correlati