steven spielberg, Cinematographe

Il Libano ha vietato il dramma giornalistico di Steven Spielberg The Post pochi giorni prima che il film fosse presentato in anteprima a Beirut. Una fonte coinvolta nel lancio internazionale comunica che il film, interpretato da Meryl Streep e Tom Hanks, è stato presentato al consiglio di censura libanese, che lo ha bloccato, citando una lista di “boicottaggi Israeliani” che includono Spielberg a causa del film dell’Olocausto vincitore dell’Oscar Schindler’s List (il film del 1993 aveva alcune scene a Gerusalemme).

La questione è stata trasferita al Ministro degli Interni e dei Comuni del Libano, che potrebbe ribaltare la decisione.

A differenza di Gal Gadot, il cui film su Wonder Woman è stato bandito in Libano a maggio, Spielberg non è un cittadino israeliano né ha mai combattuto con l’esercito israeliano. Il Libano è ufficialmente in guerra con Israele.

Italia Film era pronta a pubblicare il film in Libano il 18 gennaio. Un portavoce di Amblin Entertainment di Spielberg dice che non può commentare perché la società non è stata ufficialmente informata dal distributore libanese di The Post, che non sarà distribuito a causa della censura.

La fonte dice che la mossa è stata una sorpresa visto che negli ultimi tre anni almeno cinque film, diretti o prodotti da Spielberg, sono stati accettati e approvati dalla commissione di censura, ed è solo ora che questa sta invocando l’inclusione di Spielberg sul “sull’elenco di boicottaggi Israeliani”. Sia BFG – Il Grande Gigante Gentile che Il Ponte delle Spie sono stati tranquillamente distribuiti in Libano.

Il film ambientato negli anni ’70, racconta di Katharine Graham (Streep) e di Ben Bradlee (Hanks) e della loro battaglia per pubblicare i Pentagon Papers, il film è critico nei confronti del governo degli Stati Uniti.

Nel caso di Wonder Woman, il governo libanese ha contestato il fatto che la stella del film, Gal Gadot, abbia prestato servizio militare (come richiesto a tutti i cittadini israeliani).

The Post è già uscito negli USA con un buon incasso iniziale. Tom Hanks, Steven Spielberg e Maryl Streep saranno in Italia per presentare il film durante la giornata di Lunedì 15 gennaio. Nel cast anche Alison Brie, Carrie Coon, David Cross, Bruce Greenwood, Tracy Letts, Bob Odenkirk, Sarah Paulson, Jesse Plemons, Matthew Rhys, Michael Stuhlbarg, Bradley Whitford e Zach Woods.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE