Jim Carrey parteciperebbe ad un sequel di The Mask solo ad alcune condizioni che sembrano essere condivise anche dal creatore del fumetto Mike Richardson

La star Jim Carrey di Sonic – Il film, grazie alla sua interpretazione, sta dando vita a un cattivo davvero iconico, distinguendosi nel trailer per il suo approccio comico al personaggio del Dr. Robotnik. Questo potrebbe rivelarsi un altro ruolo memorabile per Carrey, amato per decenni grazie a personaggi comici come Ace Ventura: Pet Detective, Lloyd di Dumb & Dumber e, ovviamente, The Mask. Quasi ognuno dei film precedenti ha avuto dei sequel, tranne per quanto riguarda The Mask. Chris Killian durante un’intervista a Jim Carrey gli ha chiesto se, in caso di un sequel, avrebbe ripreso il ruolo in The Mask. “Non penso in termini di sequel e cose del genere, voglio dire, il film Sonic è già iconico e apprezzato perché non abbiamo ancora sviluppato completamente il personaggio del Dr. Eggman“, ha ammesso Carrey. “Per quanto riguarda The Mask, penso che dipenderebbe dal regista. Non vorrei farlo tanto per farlo. Se il regista fosse un pazzo visionario parteciperei sicuramente” ha aggiunto ridendo.

The Mask è stato originariamente distribuito nelle sale oltre 25 anni fa ed è noto per aver reso Carrey una delle migliori star della commedia d egli anni ’90, oltre ad essere il primo ruolo importante per la co-protagonista Cameron Diaz. Basato sulla serie comica di Dark Horse, Jim Carrey nel film interpreta uno sfortunato impiegato di banca, Stanley Ipkiss, la cui vita viene sconvolta quando ottiene una maschera magica capace di fargli sviluppare poteri sovrannaturali. Richardson in precedenza aveva detto che non gli sarebbe dispiaciuto fare un reboot con un personaggio femminile nel ruolo di The Mask. “Mi piacerebbe vedere un comico anche fisicamente bravo nel ruolo“, aveva già detto Richardson durante un’intervista su Forbes. “Ne ho uno in mente, ma non dirò il suo nome. Sappiamo come poter convincere questo attore in particolare, ma vedremo… Non si sa mai cosa accadrà in futuro. Abbiamo qualche idea“. Ha aggiunto: “Mi piacerebbe che fosse un altro film su un personaggio che, come quello di The Mask abbia a che fare con il potere assoluto. L’intero tema di The Mask era questo, cosa farebbero le persone se avessero il potere assoluto? Proprio come accade al personaggio di Stanley Ipkiss. Quando otteniamo il potere assoluto, spesso ricorriamo alle attività più meschine, tanto che superiamo la nostra stessa natura umana, senza pensare che potrebbe usare quello stesso potere per fare del bene“.

SPECIALE OSCAR 2020
Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto


LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE