Street Fighter: Poison è più esplosiva che mai nella versione di questa prorompente cosplayer

Un cosplay davvero esplosivo!

Da leggere

Cos’è il Revenge Porn e perché è importante parlarne, anche al cinema

La piramide della violenza di genere si basa su una serie molto diffusa di comportamenti, fino a salire nel...

Crudelia: una piccola anteprima dei costumi di scena [FOTO]

Crudelia: uno sguardo ai variegati look della protagonista Crudelia è il nuovo lungometraggio live-action Disney che vede come protagonista l'omonima...

Luciana Littizzetto ha un nuovo amore? Ecco con chi starebbe l’attrice dopo la rottura con Davide Graziano

Dopo venti anni di matrimonio, la conduttrice di Che tempo che fa Luciana Littizzeto e il marito Davide Graziano...

Chi ama i videogiochi di combattimento non può non amare o conoscere Street Fighter. Pubblicato da Capcom nel 1987, è un videogioco arcade ispirato al manga Karate baka ichidai. Il protagonista del videogioco è Ryu che deve affrontare dieci lottatori controllati dalla CPU in cinque diversi paesi del mondo. Inizialmente ha avuto un grande successo in Giappone, ma poi è arrivato piano piano in tutti i paesi del mondo.

Coloro che possiedono Street Fighter V sanno bene che è presente una modalità arcade in cui c’è una fusione con la serie Final Fight. Tra i lottatori presenti c’è Poison, personaggio creato da Akira “Akiman” Yasuda, noto per essere il co-creatore di Street Fighter II: The World Warrior assieme ad Akira “Nin-Nin” Nishitani.

Il cosplay di Poison di Street Fighter

Nel videogioco, Poison appare come una ragazza dai lunghi capelli scomposti di color magenta. Indossa un cappello nero in stile poliziesco, shorts in jeans, scarpe rosse a décolleté con tacco a spillo alto e, infine, un top con una scollatura ben evidente e che lascia scoperto l’addome. Come accessori indossa sul collo un collare nero liscio, sui polsi polsini neri in pelle e una catena penzolante fungente da cintura per gli shorts. La cosplayer Danielle Vedovelli ha realizzato un cosplay a lei dedicato, e dalle foto si può ben vedere che ha fatto un lavoro straordinario.

Ultime notizie

Cos’è il Revenge Porn e perché è importante parlarne, anche al cinema

La piramide della violenza di genere si basa su una serie molto diffusa di comportamenti, fino a salire nel...

Articoli correlati