Strange World è flop: peggior punteggio per un classico Disney ed incassi ai minimi storici

Analizziamo le cause del flop di Strange World - Un mondo misterioso, 61° classico Disney.

Strange World – 61° classico Disney – è attualmente nelle sale di tutto il mondo, avendo debuttato il 23 novembre 2022. Lanciato come la proposta per famiglie di Natale, ha puntato su un’uscita strategica negli Stati Uniti – il weekend del Ringraziamento -, evitando di inoltre di “togliere spazio” ad Avatar: La via dell’acqua, pronto a “cannibalizzare” le sale nel mese di dicembre. La pellicola d’animazione, però, non è riuscita a conquistare pubblico e critica, ottenendo scarsissimi punteggi sugli aggregatori come Rotten Tomatoes e CinemaScore ed incassando una cifra deludente.

Strange World – le cause di un flop (in parte) annunciato

Strange World incassi - Cinematographe.it

Per quando riguarda gli incassi, Strange World – Un mondo misterioso può essere considerato un flop. Il film, infatti, ha registrato uno dei peggiori risultati per la Disney nel giorno di “apertura”, incassando circa 4 milioni di dollari a fronte di un budget di 180 milioni. Secondo le stime, i risultati non dovrebbero migliorare nel lungo weekend del Ringraziamento, dal momento che si prevede un guadagno totale di appena 20 milioni nei primi 5 giorni di programmazione. Solo per fare un esempio, Encanto – che ha debuttato negli Stati Uniti nello stesso periodo – ha esordito al box office con ben 42 milioni di dollari guadagnati. In Italia, dopo un debutto scoraggiante, Strange World ha guadagnato il 2° posto della top ten – dopo Black Panther: Wakanda Forever – ma ha comunque ottenuto guadagni ai minimi storici per un classico Disney, ovvero 239mila euro nel weekend e 350mila euro complessivi.

Leggi anche Strange World – Un Mondo Misterioso: recensione del film Disney

A pesare sul risultato al botteghino è sicuramente il giudizio di pubblico e critica, i quali non hanno apprezzato la pellicola. Strange World ha infatti ottenuto il peggior punteggio di sempre per una pellicola Disney su CinemaScore, ovvero una B, e uno “scarso” 72% su Rotten Tomatoes – la media per i film Disney è dell’84%. Altro fattore da non sottovalutare è la possibilità di vedere il film in streaming, dal momento che sarà sicuramente disponibile su Disney+. Risultati scoraggianti, che hanno condizionato l’intero box office americano, il quale aveva fatto registrare incassi record – negli scorsi anni – proprio grazie ai classici Disney. Quest’anno, invece, il titolo di punta della Disney è stato il cinecomic Black Panther: Wakanda Forever, il quale ha guadagnato – su un totale stimato per la Disney di 137 milioni di incasso nel weekend del Ringraziamento – il 48% degli introiti complessivi.

Tags: Disney

Articoli correlati