Stephen King ha rivelato qual è il film horror che più lo ha spaventato

Il noto scrittore, originario del Maine, è uno dei più grandi narratori del brivido del XX e XXI secolo

Da leggere

La Pescatora: recensione del cortometraggio di Lucia Loré

La Pescatora è il nuovo cortometraggio diretto scritto ed interpretato da Lucia Loré (La Santa, Immaginare T), un progetto...

Cosa vedere su Amazon Prime Video a dicembre 2021? Tutti i film e le serie TV in catalogo

Il mese di dicembre 2021 Amazon Prime Video offre, primi fra tutti, dosu-serie e docu-reality, almeno per quarto riguarda...

Cuori 2 si farà? Pilar Fogliati rallegra i fan con un’inaspettata notizia!

La protagonista della nuova fiction Rai Cuori annuncia la stagione 2! La stagione 1 di Cuori, la nuova fiction targata...

Block title

Stephen King, nonostante sia un grandissimo scrittore di romanzi horror, ha rivelato il film che più lo ha spaventato

Stephen King non ha per nulla bisogno di presentazioni: il noto scrittore e sceneggiatore statunitense, dal suo primo romanzo, Carrie, uscito negli anni ’70, ha terrorizzato generazioni e generazioni di amanti del brivido, regalando al pubblico capolavori come Shining (1977), Le notti di Salem (1975), Pet Sematary (1983) e molti altri grandi titoli. In una recente intervista per Eli Roth’s History of Horror (riportata da Dread Central), il maestro dell’horror letterario che, ricordiamo, ha varcato moltissime volte il cinema visto che sono stati realizzati innumerevoli adattamenti dei suoi romanzi, ha svelato il lungometraggio horror che più lo ha spaventato nella sua vita.

The Blair Witch Project Cinematographe

Stephen King ha rivelato che, durante la convalescenza in ospedale per un incidente che ha subito nel 1999, il figlio gli ha portato una videocassetta di The Blair Witch Project, scritto e diretto da Daniel Myrick ed Eduardo Sánchez che ha fatto la storia per essere a metà tra un finto documentario e un horror. E film è stato così tanto terrificante per lo scrittore al punto che non è riuscito nemmeno a finire di vederlo per intero. Ecco le sue parole nel dettaglio:

La prima volta che ho visto The Blair Witch Project, ero in ospedale ed ero drogato. Mio figlio ha portato una cassetta VHS e ha detto: “Devi guardarlo”. A metà ho detto: “Spegnilo, è troppo spaventoso”.

Cosa avrà colpito tanto Stephen King? Il fatto che fosse a metà tra realtà e fantasia o semplicemente perché era talmente tanto confuso dai medicinali da trovare terrificante qualsiasi cosa? La risposta non so se l’avremo mai, ciononostante scoprire che The Blair Witch Project ha terrorizzato l’autore è sicuramente un ottimo biglietto da visita.

Leggi anche – Stephen King ha finalmente visto Le Iene. Ecco perché ha atteso così tanto

 

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

La Pescatora: recensione del cortometraggio di Lucia Loré

La Pescatora è il nuovo cortometraggio diretto scritto ed interpretato da Lucia Loré (La Santa, Immaginare T), un progetto...

Articoli correlati