Star Wars: Frank Oz difende la scelta di George Lucas per l’uso del CGI su Yoda

Mentre la maggior parte dei fan stanno guardando verso il futuro del franchise di Star Wars, per molti la decisione di sostituire il classico fantoccio Yoda con la nuova versione creata in digitale è solo uno dei tanti punti dolenti della trilogia prequel per cui i fan continuano a lamentarsi. In un’intervista con ScreenRant per promuovere il documentario Muppet, i ragazzi hanno parlato: i segreti dietro la mostra mentre il mondo intero guardata, il marionettista Frank Oz, che ha fornito le prestazioni e la voce per Yoda fin da quando il personaggio ha debuttato ne L’Impero colpisce ancora, hanno condiviso la sua opinione sulla decisione per sostituire il burattino amato con una creazione CGI.

Star Wars: Frank Oz difende la scelta di George Lucas per l’uso del CGI su Yoda

Oz ha difeso la scelta di George Lucas nel sostituire il burattino Yoda con una nuova versione CGI.

“Come regista, George aveva bisogno di raccontare una storia particolare. E questa storia che aveva bisogno di raccontare è stata una grande lotta con Yoda. E non poteva farlo con un fantoccio. Era impossibile. [Così] ha avuto la possibilità di decidere: o proseguire con la sua idea della nuova storia o rimanere con la storia precedente e cambiare Yoda. Così ha fatto quello che ogni narratore avrebbe fatto.”

Oz è rimasto evasivo quando gli viene chiesto se avrebbe ripreso il suo ruolo di Maestro Jedi in un futuro film di Star Wars.

“Mi è stato chiesto di non parlare di qualsiasi film in arrivo.”

Tags: Star Wars

Articoli correlati