Space Jam: l’emozionante discorso di LeBron James sul set

Il cestista dell'NBA ha riflettutto sul suo percorso di vita e professionale che lo ha portato a ottenere il ruolo di protagonista nel sequel dell'iconico Space Jam.

In occasione del termine delle riprese del secondo attesissimo capitolo di Space Jam LeBron James ha tenuto un commovente discorso a tutta la crew del film.

LeBron James si è fatto avanti per tenere un commovente discorso alla troupe di Space Jam 2 nel suo ultimo giorno di riprese. La star dell’NBA è stata estremamente grata nel suo discorso rivolto all’intera squadra dell’attesissimo sequel. TMZ Sports ha acquisito l’audio dal momento in cui ha visto i Lakers All-Star assolutamente commossi dal lavoro che tutti avevano messo nel film. Allo stesso tempo, James è anche profondamente consapevole di quanto il suo viaggio lo abbia portato lontano. Da bambino si muoveva molto e stava con molti dei suoi allenatori giovanili, a parte la madre, per fare stretching. Grazie a tutti gli adulti della sua vita, è riuscito a realizzare i suoi sogni. Tra questi, diventare l’erede del franchise Space Jam.

“Sarò completamente onesto con voi ragazzi — quando ho scoperto il progetto, ero come se fosse ‘Space Jam’! È un film con cui sono cresciuto”, ha detto alla folla. “La gente nel film per me è stata un esempio. Ero come… assolutamente, devo farlo. Non c’è modo di rifiutare!”. Il cestista ha poi aggiunto una riflessione sulla sua carriera e crescita. “Sono solo un ragazzino di Akron, Ohio, una cittadina molto piccola fuori Cleveland. Da una famiglia con un solo genitore, sono l’unico figlio, mia madre non aveva assolutamente nulla”, ha rivelato James. “Andava in giro per il liceo quando aveva 16 anni ed era incinta di me quando era al secondo anno di liceo. Quindi non dovrei proprio essere qui”.

“Crescere nel centro della città, come un ragazzo afroamericano, non è semplice. E, il fatto di essere chi sono ora in quanto adulto afroamericano con 3 figli miei, significa che sono riuscito a uscire dalle situazioni in cui mi trovavo. Questa progetto è come un credito extra per me”, ha detto James concludendo il suo discorso ai colleghi sul set di Space Jam.

Articoli correlati