Sharon Stone e il crac della Silicon Valley Bank: “Ho perso metà dei miei soldi”

L'attrice lo ha rivelato durante il gala della Women’s Cancer Research Fund’s An Unforgettable Evening.

Il recente crac finanziario della Silicon Valley Bank, sembra aver messo in ginocchio – almeno in parte – uno dei volti più noti di Hollywood, ovvero Sharon Stone. L’attrice, nella giornata di ieri, ha ritirato il Courage Award, durante il gala della Women’s Cancer Research Fund’s An Unforgettable Evening, tenutosi a Los Angeles per raccogliere fondi in favore della ricerca contro il cancro.

Sharon Stone, le sue finanze sono in ginocchio dopo il crac della Silicon Valley Bank

Sharon Stone; cinematographe.it

Ho portato un paio di appunti, stasera. In genere parlo a braccio, come ben sapete…”, ha esordito Sharon Stone. “Dal punto di vista tecnico sono un’idiota, ma posso firmare un assegno. E in questo momento, anche questo è un atto di coraggio perché so cosa sta succedendo. Io stessa ho perso metà dei miei soldi per questa faccenda delle banche. Ma nonostante questo sono qui. Mio fratello è appena morto, ma io sono qua. Non è un momento facile per nessuno. È un periodo difficile, ma io voglio continuare a essere libera di parlare. Non voglio che un politico mi dica cosa posso o non posso fare. O quale deve essere il mio stile di vita, o addirittura se la mia vita è importante o meno. Quindi, alzatevi. E dimostrate quanto valete. Ecco cosa significa avere coraggio”, ha aggiunto l’attrice.

Articoli correlati