Sean Bean

Il nome Sean Bean vi dice qualcosa? Probabilmente no. L’attore, infatti, è maggiormente noto come “colui che muore sempre, in qualsiasi film egli sia”. Non importa se non ricordate il nome, o semplicemente non lo collegate al suo viso, sicuramente appena lo vedrete in una pellicola sapete già che il suo personaggio non arriverà alla fine.

Sean Bean: “ecco qual è la morte in scena che preferisco”

Le innumerevoli volte in cui Sean Bean è morto in scena ormai non si contano più nemmeno sul palmo di una mano, tanto che lo stesso attore ha deciso di svelare una volta per tutte la sua morte in scena preferita, ironizzando questa sua nefasta sorte cinematografica e televisiva:

La morte che preferisco? Sicuramente quella ne Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello, in cui interpretavo Boromir. Direi ufficialmente che è la mia scena di morte preferita, e ne ho fatte parecchie ormai. Non potevo desiderare una morte più eroica ne Il Signore degli Anelli

Bean ricorda che il regista della saga, Peter Jackson, preferì usare un approccio più realistico per uccidere Boromir, al posto di frecce in CG. La morte di Boromir appare molto reale, perché il regista decise di far aderire le frecce in un pettorale metallico sotto il costume del personaggio.

L’attore ha anche dichiarato a EW che prende molto sul serio il processo di morte in scena, riuscendo a percepire proprio l’arte del lasciare questo mondo per il prossimo:

Non puoi darti delle arie. Non puoi essere vanitoso o metterti in posa… Perché ogni volta che muori è davvero un gran momento

E se lo dice Sean Bean non possiamo far altro che crederci!

VIAScreenrant
CONDIVIDI