Resident Evil: il reboot è ispirato al videogioco Biohazard

Greg Russo, sceneggiatore della prima bozza del reboot di Resident Evil, racconta cosa ha ispirato il suo lavoro e di come procede la produzione del film.

Da leggere

Trieste Science+Fiction Festival 2021: svelato il programma della celebre kermesse

Torna il Trieste Science+Fiction Festival 2021, il celebre festival dedicato alla fantascienza A meno di una settimana dall'inizio della kermesse,...

Dennis Villeneuve su Christopher Nolan: “Il suo cinema è arte. Tenet è un capolavoro”

Dennis Villeneuve si dichiara una grande fan di Christopher Nolan e del suo ultimo film, Tenet C'è chi ritiene Tenet...

Alec Baldwin: la famiglia di Brandon Lee commenta la tragedia sul set di Rust

In seguito alla tragedia che ha coinvolto Alec Baldwin la famiglia di Brandon Lee commenta l'accaduto La famiglia della defunta...

Block title

Dopo l’annuncio del reboot sono iniziate le prime speculazioni sul nuovo progetto. Lo sceneggiatore parla del videogioco Resident Evil che ha ispirato il film.

Secondo lo sceneggiatore del prossimo reboot di Resident Evil, Greg Russo, il film potrà trarre ispirazione da Resident Evil 7: Biohazard, ultima uscita di Capcom, settimo videogioco della serie survival-horror. Parlando con Discussing Film, a Russo è stato chiesto se ci fosse qualche gioco in particolare che egli ha cercato di incanalare nella scrittura della sua bozza. Lo sceneggiatore ha risposto che l’ultimo videogioco uscito in commercio è per lui una pietra di paragone:

Ovviamente sono un grande fan del franchise quindi lavorarci è stato molto divertente. E avendo realizzato sei film precedenti, e chiamato a riavviare la saga, vuoi fare qualcosa di diverso e non semplicemente un mero reboot. Per me è stata molto chiara sin dal principio l’intenzione di voler tornare indietro e riportare Resident Evil all’horror di una volta, nello stile di James Wan, per intenderci. Quindi, sì, Resident Evil 7: Biohazard è stato un elemento importante per la stesura della prima bozza.

Russo ha poi continuato parlando della componente horror nel film:

Quando crei un nuovo reboot e rivedi le scene d’azione nei film di Paul W. S. Anderson ti rendi conto di quanto siano ottime e fantastiche, ma alla fine della giornata, un fan del franchise videoludico originale come me considera prima l’elemento horror e poi quello action. Era quindi sensato voler tornare su quel sentiero.

L’intervista si è conclusa con qualche nota sulla produzione del reboot. Greg Russo dopo aver scritto la prima bozza del nuovo Resident Evil ha abbandonato il progetto. Non sarà lui, infatti, a scrivere la sceneggiatura definitiva. Nonostante questo la pre-produzione procede come dovrebbe. Ancora non conosciamo la data d’uscita del film e la nuova modalità. Si è anche parlato di un’eventuale serie tv. Seguiranno aggiornamenti.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Ultime notizie

Trieste Science+Fiction Festival 2021: svelato il programma della celebre kermesse

Torna il Trieste Science+Fiction Festival 2021, il celebre festival dedicato alla fantascienza A meno di una settimana dall'inizio della kermesse,...

Articoli correlati