Netflix - Cinematographe.it

Netflix ha annunciato che, attraverso un’email o una notifica sull’app, chiederà ai suoi utenti meno “attivi” se vogliono rinnovare o meno l’iscrizione

Da quando Netflix è arrivato nelle case di milioni di persone nel mondo, ci sono stati abbonati che si sono detti sempre soddisfatti dei contenuti proposti nel catalogo streaming ed altri che, invece, hanno iniziato ad apprezzare sempre meno i film (o le serie tv) aggiunti mese dopo mese in home page. C’è quindi chi ha scelto di non seguire più Netflix, o magari non ha avuto più modo di farlo, ed è per questo che nelle prossime settimane saranno disattivati tutti quegli account che ormai da tempo risultano inattivi.

Tutto avverrà attraverso un’email o una notifica sull’app che il gigante dello streaming invierà ai possessori di account inutilizzati da un anno o più per chiedergli se desiderano continuare a mantenere l’iscrizione oppure no. In questo modo, Netflix avrà un numero più veritiero per quanto riguarda il numero degli abbonati, seppure stiamo parlando di un numero irrisorio rispetto ai tantissimi che invece scelgono frequentemente di attingere dall’ampio catalogo streaming. Inoltre, chi sceglierà di annullare il servizio potrà comunque ritrovare, qualora decidesse di iscriversi di nuovo entro i successivi dieci mesi, tutte le preferenze registrate sul suo account. Eddy Wu, direttore dell’innovazione dei prodotti Netflix, ha così spiegato questa manovra:

Sai quella sensazione di affondamento quando ti rendi conto di esserti registrato per qualcosa ma non lo usi da secoli? A Netflix, l’ultima cosa che vogliamo è che le persone paghino per qualcosa che non stanno usando

Ovviamente, se hai guardato qualcosa su Netflix negli ultimi dodici mesi, non riceverai alcuna notifica o email.

E TU COSA NE PENSI? LASCIA IL TUO COMMENTO

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi novità, recensioni e news su Film, Serie TV e Fiction. Inoltre puoi partecipare alle nostre iniziative e vincere tanti premi

Grazie da adesso riceverei settimanalmente la nostra newsletter

Qualcosa è andato storto

LE NOSTRE INTERVISTE ESCLUSIVE