Nel mio nome: Elliot Page produttore esecutivo del docu-film su tematiche trans

Nel mio nome è un documentario che racconta la transizione di genere di quattro amici.

Nel mio nome è uno dei titoli italiani presenti all’edizione del Festival di Berlino 2022

Elliot Page è pronto a calcare il red carpet del Festival di Berlino 2022 nelle vesti di produttore esecutivo. L’attore, infatti, è il produttore esecutivo di Nel mio nome, un documentario su tematiche trans diretto dal regista italiano Nicolò Bassetti, che sarà presentato in anteprima mondiale alla 72esima edizione della Berlinale. Il docu-film racconta la storia di formazione di quattro amici che condividono diversi e importanti momenti di svolta nelle loro vite, e nelle loro transizioni di genere. Un progetto che affonda le sue radici nell’esperienza personale del regista e di suo figlio Matteo.

Nel mio nome; cinematographe.it

Il regista, parlando di suo figlio, ha dichiarato: “La mia esperienza personale di genitore mi ha permesso, come regista, di trovare la sicurezza necessaria per avvicinare i protagonisti di questa storia, per approfondire le loro emozioni, e instaurare un rapporto intimo fatto di fiducia e complicità. Sono davvero grato a Elliot per aver aggiunto la sua prospettiva vissuta per aiutare il nostro film a trovare la sua strada nel mondo“.

Elliot Page, invece, ha spiegato il motivo per cui ha deciso di produrre Nel mio nome: “Quello che mi colpisce di Nel mio nome è il modo in cui presenta artisticamente e intenzionalmente tutte le diverse parti che compongono l’identità di una persona. È una meditazione sull’umanità trans e non ho mai visto un altro film del genere. Per me è bello sapere che Bassetti si è consultato tanto con il figlio trans durante la produzione, e penso che l’esperienza vissuta e l’input siano chiari nella prospettiva del film. Sono onorato di essere a bordo e non vedo l’ora che tutti lo vedano”.

Articoli correlati